Utente 107XXX
Salve dottori scrivo più che altro per avere una conferma su certi argomenti, visto e considerato che chiedere non costa nulla ma può essere molto d'aiuto. Vorrei semplicemente che mi diceste se queste cose sono corrette

1 Se sulla pelle arriva del sangue non c'è rischio di alcuna malattia, il rischio si presenterebbe se il sangue arrivasse su ferite sanguinanti , oppure se ci fosse contatto diretto tra ferite sanguinanti. Ovviamente se questo è vero tutti i contatti indiretti col sangue sono privi di rischio.

2 Se sulla pelle arrivasse sperma o secrezioni vaginali ( o non so quale altro liquido contenga virus o batteri ) ancora non ci sarebbe rischio di contrarre malattie e l'unico rischio ci sarebbe se questi liquidi infetti arrivassero su delle ferite sanguinanti. Ovviamente anche in questo caso, in riferimento a questi liquidi, tutti i contatti indiretti sono senza rischio

Ovviamente con direttamente intendo da persona a persona, mentre indirettamente intendo attraverso oggetti.
Più che altro delle volte si sente parlare della gente e vengono dei dubbi per cui credo che sia bene chiedere.
[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato
28% attività
0% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La cute , che alcuni considerano come un vero e proprio organo per le attività di scambio e di equilibrio con l'ambiente esterno , è anche un efficace sistema di protezione.

e' difficile che un liquido biologico , contenente virus o batteri , a contatto con una cute integra , senza soluzioni di continuo,possa causare infezioni specie se a tali contatti si fa rapidamente seguire una pulizia con la solita acqua e sapone.

esistono tuttavia evidenze di infezioni che si verificano anche su cute integra, es. tbc cutanea, ed altre malattie dovute a forme di germi resistenti alle difese presenti su una cute normale.
Ci sono , poi, alcune malattie della pelle che, causando una perdita di integrità della stessa , favoriscono l'insorgere di infezioni.
cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Dottore anzitutto la ringrazio enormemente per la risposta, ma volevo chiederle,scusi l'ignoranza, cosa si intende per soluzioni di continuo?

Detto ciò, deduco che le mie conoscenze erano corrette, quindi le pratiche che bisogna seguire sono:
-evitare il contatto tra ferite sanguinanti
- evitare che il sangue o altri liquidi contenenti virus finiscano direttamente sulle mucose di occhi, bocca e organi sessuali
-non utilizzare strumenti taglienti a comune.
- se la pelle viene a contatto con sangue sperma o secrezioni vaginali o altri liquidi potenzialmente infetti cercare di lavarsi le mani con acqua e sapone il prima possibile. Se il sapone non ci fosse basta anche solo acqua oppure meglio con le salviettine detergenti?

Quindi diciamo anche nelle risse o se qualcuno si fa male mentre si fanno sport tipo calcio, non c'è rischio praticamente di malattie sempre evitando contatti diretti e stretti tra ferite sanguinanti...
Inoltre le volevo chiedere a parte l'hiv su cui non c'è cura, esistono altre malattie così gravi che si possono contrarre sempre con sangue e sessualmente (mi riferisco a quelle incurabili)? Io personalmente conosco l'epatite c e a quanto ne so si trasmette come l'hiv.
[#3] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato
28% attività
0% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Le soluzioni di continuo sarebbero interruzioni nella continuità della cute , cioè a dire :le ferite.
in mancanza di detergenti , anche la sola acqua può svolgere funzione utile nell'allontanare gli agenti infettanti, se poi ci sono salviettine con disinfettanti , tanto meglio.
Quanto all'incurabilità , una volta anche la sifilide era una malattia incurabile.Se non ci sono i farmaci per curarla ritorna ad essere una malattia incurabile.
Recentemente sono stati trovati farmaci atti a combattere l'epatite c , anche se ancora non utilizzati in italia per motivi di spesa.L'epatite c si trasmette come l'hiv , ma è, probabilmente ,più contagiosa.
La maggior parte delle malattie virali non è curabile farmacologicamente ma viene sconfitta dai sistemi di difesa dell'organismo.
Cordiali Saluti.
[#4] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Dottore la ringrazio per la cortesia nella risposta!