Utente 344XXX
Buongiorno.
Sono mesi che ho notato un'asimmetria nella mia mandibola. Prima me ne sono reso conto dalle foto, mentre allo specchio non era molto evidente, adesso pure allo specchio lo noto benissimo, non se se perchè peggiorato o perchè ci faccia moto più cado io.
Ho letto vorie risposte su questo forum e su altri ma nessuna sembra avere la risposta adatta per me, so benissimo che non posso sperare di ottenere una diagnosi su internet, ma quanto meno capire il mio problema da cosa è causato mi farebbe piacere.
In pratica la parte destra della mia mandibola è più "squadrata" e tende maggiormente verso l'esterno, la parte sinistra invece sembra come meno sviluppata, è più rivolta verso l'interno e verso l'alto. (Senza una foto è difficile spiegare, spero di esser stato chiaro).
Propio nella parte sinistra subito a lato del mento, sento una rientranza dell'osso, che dopo di ciò sta più in dentro (a destra invece l'osso è diritto).
Cosa può aver causato questa diversità?
Aggiungo che almeno io non noto nessun problema nella chiusura della bocca e nei denti, i quali devo dire sono un po' stortarelli, soprattutto sotto.
Poi volevo sapere quali possono essere i trattamenti chirurgici e non per risolvere o quanto meno nascondere questo problema, il quale oltre ovviamente a causarmi problemi estatici mi causa anche un po' di imbarazzo, tanto da cercare di evitare sempre foto e aver paura di farmi guardare in faccia per troppo tempo. Non mi considero particolarmente brutto in realtà, ma sono consapevole che una cosa del genere sia piuttosto antiestetica perchè mi rende strano tutto il viso e, soprattutto nelle foto da vicino si nota moltissimo.
Dimenticavo, ho 18 anni e questo problema mi sembra si sia accentuato ultimamente, infatto ho sempre per esempio sentito la tientranza dell'osso accanto al mento, ma la differenza tra i due lati non è mai stata evidente, o almeno non me ne sono mai accorto.

Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, ho qualche dubbio che il suo problema possa essere di pertinenza chirurgica: credo comunque che sia ben difficile affermarlo o escluderlo senza poterla visitare. Se crede , deve necessariamente richiedere un consulto.
Tuttavia , un problema di vera grave asimmetria mandibolare non spunta tardivamente a 18 anni , e ancor meno probabilmente attorno a questa età può aggravarsi.
E' molto probabile che il suo problema sia una laterodeviazione mandibolare, cioè una postura mandibolare sfavorevole determinata da una malocclusione che, con contatti dentari deflettenti, faccia scivolare la mandibola da un lato.
" i denti, i quali devo dire sono un po' stortarelli, soprattutto sotto" sono un buon motivo per confermare il mio sospetto.
"almeno io non noto nessun problema nella chiusura della bocca e nei denti": se però sono stortarelli, sarebbe meglio che la situazione fosse giudicata da un ortodontista, necessariamente esperto in disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare, quadri che, in presenza di laterodeviazione, giungono quasi sempre a complicare le cose.
Se effettivamente la mandibola è laterodeviata, la componente posturale e disortodontica è solitamente prevalente su quella anatomica , l'unica di pertinenza chirurgica, che , beninteso, può effettivamente essere presente.
Come le dicevo via rete non credo si possa dire di più.
Le suggerirei di dare un'occhiata all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf

[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
Prima di tutto la ringrazio per la risposta e per l'aiuto dato.
Avevo valutato la possibilità di una laterodeviazione mandibolare, peró, leggendo che spesso causava cefalee, dolori cervicali e quant'altro l'avevo, forse sbagliando, esclusa. Vedendo nominate altri sintomi possibili volevo aggiungere che ho una scoliosi non molto pronunciata e alcuni anni fa (mi pare verso i 12/13 anni) avevo dovuto portare l'apparecchio per far avanzare la mandibola avendo un morso retratto (credo si dica così).
Un'altra cosa che credo di non aver detto prima è che toccando da sotto l'osso da una parte è più vicino da una parte e più lontada dall'altra rispetto al collo. Quindi l'asimmetria inizia proprio "dall'attaccatura".
Questi fattori compatibili con la laterodeviazione mandibolare?
Se si quali possono essere le possibili soluzioni a questo problema?

Grazie mille nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Questi fattori compatibili con la laterodeviazione mandibolare?
R: si
Se si quali possono essere le possibili soluzioni a questo problema?
R: in primis seguire il consiglio che già le ho dato: :sarebbe meglio che la situazione fosse giudicata da un ortodontista, necessariamente esperto in disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare