Utente 744XXX
mio zio è stato operato circa 2 mesi fà, dopo una decina di giorni dalla dimissione ha avuto un grosso probleama all'occhio con una enorme emorragia riportato d'urgenza in ospedale gli è stata trovata la pressione altissima, è stato operato subito perchè avevano trovato problemi alla carotide a seguito di una ostruzione, la mattina seguente è stato operato di nuovo d'urgenza perchè non funzionava qualcosa e gli hanno dovuto ricostruire parte dell'arteria.dopo essere stato in rianimazione e stabilizzato è stato dimesso ma il problema all'occhio non è mai migliorato anzi è peggiorato praticamente ha un occhio completamente tumefatto e ieri è stato ricoverato di nuovo perchè alla base della carotide dove è stato operato si è formato una grossa protuberanza dovuta, a sentire i medici ad una emoragia che però ora si è fermata. il professore con il quale abbiamo parlato ci ha detto che non capisce cosa succede che secondo lui l'occhio e la carotide non sono collegate e questa emorragia non sa da cosa dipenda. Vi prego di darci un aiuto non sappiamo come fare a chi rivolgerci e dove portarlo abbiamo il terrore che lo operino di nuovo.IL paziente è ricoverato a Carrara sapete dirci in Toscana se c'è un centro specializzato valido. grazie . lo so che avete tanti consulti da dare ma noi abbiamo pochissimo tempo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Curci
24% attività
0% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Di cosa è stato operato due mesi fa?
Che tipo di intervento è stato fatto alla carotide e per cosa è stato rioperato?
La protuberanza "alla base della carotide" in che modo è stata indagata? ed esattamente, in che modo è stata definità alla fine di questa indagine?