Utente 194XXX
Salve a tutto lo staff medico;
Alcune settimane fa, donando il sangue, mi è stata effettuata un'analisi quasi completa dei valori ematici. Ho notato, per la prima volta in vita mia (o forse dopo tanti anni), di avere i valori glicemici entro la norma (appena al di sotto di 100) a digiuno, ma ben più alti del mio solito "standard" (circa 85); inoltre in concomitanza, ho riscontrato dei valori transaminasici leggermente al di sopra del limite (44), così come il colesterolo leggermente aumentato rispetto al mio "solito", ma ben distante dal limite, con un aumento del ferro dovuto alla mia alimentazione abbondante di carne, ma altresì con un crollo dei valori dei trigliceridi (dai soliti 100-110 a 43). Vorrei soltanto sottolineare il fatto che, fino a circa una settimana prima del prelievo, ho seguito una dieta d'integrazione amminoacidica/proteica (pasticche "sintetiche/isolate") per palestra, assumendo comunque un quantitativo di pastiglie minore alle dosi consigliate, ma per un periodo di tempo un po' piu' lungo. Dopo aver effettuato il primo prelievo, sono andato circa 14 giorni dopo presso una parafarmacia per rieffettuare un test glicemico, che riscontrava un leggero abbassamento dei valori, a due settimana dalla donazione, tempo in cui ho comunque proseguito la mia normale dieta, non facendo mancare bibite zuccherate, qualche dolce, pasta, pane ecc ecc, ma aumentando abbondantemente l'attività cardiovascolare per accelerare la decrescita dei valori. Entro pochissimi giorni andrò a rieffettuare un test. Nel frattempo, volevo soltanto chiedere a cosa puo' essere dovuto questo aumento di alcuni valori; se i valori torneranno alla normalità da soli, dato che ho interrotto l'integrazione da un mese e mezzo; se c'è motivo di preoccuparsi o se possa essere successo qualcosa. Grazie di cuore.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica