Utente 735XXX
Buongiorno,scrivo per trovare una risposta ad un dubbio,spero qualcuno mi possa essere d'aiuto.Dopo aver eseguito delle endovene di bicarbonato di sodio,mio marito si è ritrovato con le vene delle braccia "bruciate",nel senso che fare anche un prelievo di sangue è diventato molto difficoltoso.Poichè chi ce le aveva prescritte ha detto che poichè ne ha fatte relativamente poche(circa 18 nell'arco di 40 giorni),era impossibile vi fossero conseguenze di questo tipo...mi chiedo:è una condizione passeggera,reversibile,oppure dobbiamo preoccuparci?
Sarebbe utile fare un ecodoppler,o è inutile?
Grazie,cari saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Simone Carulli
24% attività
4% attualità
8% socialità
TREVIGLIO (BG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
un ecocolordoppler degli arti superiori sareà senz'altro utile e saprà darle delle risposte più precise.
La tromboflebite della vene superficiali che potrebbe esitare in un fenomeno cicatriziale che potrebbe rendere difficili i prelievi venosi in futuro ma non costituisce però un problema pericoloso per la vita del marito.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 735XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio,dottor Carulli,per la sua attenzione.Provvederemo ad eseguire l'esame specifico.
Distinti saluti.