Utente 744XXX
Egr.Dottori,
io sono stato operato di tenosinovite de Quervain il 22 Maggio 2008 a seguito di un trauma subito sul lavoro.Dopo prove di fisioterapia ed antinfiammatori che non mi hanno dato alcun sollievo, siamo arrivati all'intervento.Il mio polso prima dell'intervento presentava un lieve ispessimento della guaina del tendine del pollice oltre ad un gonfiore localizzato che mi hanno assicurato si sarebbe assorbito dopo l'intervento.Ora, a circa due mesi dall'intervento il gonfiore è rimasto, inoltre non riesco più a muovere bene il pollice ed il polso e ho dolore se non metto un tutore tutto il giorno.Ho fatto un'ecografia il 04 Luglio dove mi ritrovo un de Quervain in forma "florida" oltre a grave ispessimento della guaina del tendine del pollice oltre ad aderenze provocate dalla cicatrice.Ho fatto 10 sedute di laser ed ultrasuoni(consigliate dall'equipe che mi ha operato) che non sono servite a niente....Cosa mi consigliate?Io credo che ci sia stato putroppo un errore nell'intervento ma non so a chi rivolgermi...
Grazie per la cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
In genere l'intervento chirurugico per il morbo di De Quervain e' risolutivo. Se nel suo caso cosi' non lo e' stato le ipotesi possono essere le seguenti:
1) cicatrice abnorme con aderenze (puo' capitare... in questo caso occorre rioperare)
2) sinovite dei tendini estensori (che permane malgrado l'intervento: in questo caso l'intervento non e' risolutivo e la soluzione va ricercata altrove)
Aspetti ancora un paio di mesi, dopo di che' valuti il da farsi.
Tanti auguri
[#2] dopo  
Utente 744XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott.Milano,
La ringrazio per la risposta, ma credo ormai di aver fatto tutti i passaggi: dalla fisioterapia prima e dopo l'intervento, alle applicazioni di antiinfiammatori giorno e notte..comunque dalla seconda ecografia il tendine interessato è sempre lo stesso quello cioè del pollice.
Il problema è che andando avanti non migliora, anzi!
Comunque grazie ancora per la Sua disponibilità, valuterò cosa fare.

Saluti