Utente 344XXX
Buonasera. Sono una ragazza di 27 anni, e ho deciso di chiedere a voi specialisti un consiglio sul metodo più efficiente per l'eliminazione dei peli dal viso. La zona interessata è di circa 5 cm, tra la mandibola e il collo.
La peluria è stata da sempre folta e un pò lunghetta rispetto al normale (paragonandomi a tutte le mie amiche). La cosa mi ha creato da sempre imbarazzo, e in preda a questo ho tirato alcuni peli con la pinzetta. Oggi molti di questi sono spessi e neri. Inizialmente mi sono rivolta ad un endocrinologo e a seguito di esami specifici è emerso che l'irsutismo non è dovuto a un problema ormonale ma, a detta del mio endocrinologo, alle caratteristiche della specie mediterranea. Mi sono poi rivolta a vari dermatologi per cercare di ovviare al problema con metodi diversi dal laser. Ma alla fine tutti mi hanno consigliato di intervenire con questo metodo indicandomi il centro a cui potevo rivolgermi. Essendo ignorante in materia, non avevo idea delle differenze tra le varie tipologie di laser in circolazione, me ne sono resa conto solo navigando su questo sito e questa scoperta mi ha destato dal fidarmi delle indicazioni dei dermatologi, in quanto nessuno mi aveva parlato in precedenza dei diversi tipi di laser (alessandrite, diodi, Nd:YAG), della diversa efficienza. Mi è sembrato che avessero solo un interesse particolare a indirizzarmi verso il proprio centro.
In questa situazione di incertezza e confusione, chiedo a voi, in quanto imparziali e affidabili, di spiegarmi seppur brevemente quale può essere il metodo più efficiente per l'epilazione definitiva nella zona su menzionata. Vi ringrazio anticipatamente!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
gentile utente,
se ha letto le varie risposte sull'argomento potrà avere già le idee chiare. Per letteratura mondiale, non per suggestioni personali, i laser in assoluto più efficaci sui fototipi chiari sono l'alessandrite 755 nm ed il diodo 810 nm Ovviamente se il laser è di buona marca è meglio, sia perchè tecnologicamente più avanzato sia perchè ha certificazioni di qualità. In Italia non mi risulta vi sia un'ente che approvi o meno i trattamenti, come la FDA americana (Food and Drug Administation) Potrebbe pertanto chiedere al professionista se l'apparecchiatura è approvata FDA negli USA e già potrà avere una certa sicurezza di qualità.
Nel suo caso è indifferente l'approcciare all'una o all'altra metodica in considerazione dell'area limitata da trattare.
Cordialissimi saluti