Utente 329XXX
Da diverso tempo l mio compagno ed io abbiamo problemi durante i rapporti: ovvero lui pur avendo un erezione non riesce a mantenerla durante la penetrazione.
La cosa accade ripetutamente e ovviamente lui si sente frustrato. Si è anche rivolto al suo medico di base, ma quest'ultimo l'ha liquidato senza fargli fare alcun controllo imputando la cosa superficialmente allo stress che però il paziente non riscontra affatto.Indi per cui le domande sono:
-quali sono le analisi di routine (del sangue o valori ormonali) che vengono prescritte per poter iniziare un indagine su un problema del genere?
- quali possono esser le cause oltre a quelle psicologiche?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la disfunzione erettile non va banalizzata con l'ipotesi patogenetica legata ad uno fattore stressogeno...bensì necessita di una diagnosi rigorosa,basata,innanzitutto,sull'esame obiettivo andrologico.In quella sede,sarà posta la eventuale strategia terapeutica.Cordialità.