Utente 209XXX
un mese fa ho assunto 1 cp xatral 5mg, per I.P.B., ed al matt. ho avuto grave stato sbandamento. L'urologo mi ha quindi prescritto teraprost 2mg, che ho preso la sera. Dopo due ore mi sono svegliato con lieve tachicardia. Nel giro di 5 minuti il cuore che mi batteva sempre più forte, in maniera esagerata. Recatomi al P.S. pressione arter. 220/95, freq. 150. Il medico mi ha sommin. 1/2 fl cordarone ed i valori, entro 30-40 min sono scesi 160/80, freq 85/90. Secondo Lei può esserci attinenza tra crisi ipert e farmaco?
Normalm press. nei limiti. Da 40 anni al cambio stag. soffro di distonie neurovegetative (insonnia, alzam valori press., necessità di andare al bagno (defec:) 2 volte al di.
Corro sistematicam 3-4 volte sett. per 12_15 km.
Grazie molte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il Cordarone che le è stato somminisgtrato in PS non è un farmaco per il trattamento dell'ipertensione, ma è un antiaritmico....pertanto èpresumibile che lei avesse in quel momento una aritmia (probabilmente una FA). I farmaci per il problema prostatico non sono responsabili di incremntodei valori pressori (semmai il contrario). Lei è un iperteso che probabilmente ha bisogno di modificare la terapia per ottenerne un miglior controllo.
Saluti cordiali