Utente 344XXX
Salve.sono una donna di 26 anni atleta professionista.
Con l ' arrivo della primavera ho iniziato ad accusare un crescente prurito diffuso a cui si sono uniti nel tempo cefalea (soprattutto dopo i pasti), qualche formicolio agli arti nonché stipsi con qualche crampo addominale e meteorismo.
Ho notato che il forte prurito aumenta dopo che torno a casa da luoghi aperti e dopo i pasti.
Mi è stato dato tinset per un paio di settimane, che ha attenuato il prurito, ma è ricomparso poco dopo.
Ho deciso di fare il test ematico dei valori anti transglutaminasi che segnala 3 U in un range da 0 a 12..

Però eliminando il glutine mi sto sentendo meglio. ..
Quali esami potrei fare e quale potrebbe essere la natura dei disturbi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Alcuni dei disturbi che riferisce potrebbero in effetti essere espressione anche di una forma di malattia glutine-indotta, la quale non è esclusa con sufficiente sicurezza dalla negatività degli anti-transglutaminasi.
Allo stesso modo deve considerare che il criterio di eliminazione del glutine non costituisce elemento di prova, poiché in teoria il quadro descritto potrebbe anche rappresentare una condizione che sta andando autolimitandosi.
L'unico consiglio possibile è di sottoporsi a visita medica per capire se è il caso di procedere con ulteriori accertamenti e, se sì, quali.
Saluti,