Utente 344XXX
Salve, colgo l'occasione per farvi i complimenti per il servizio e per il sito in generale. Sono un adolescente e da un po di tempo a questa parte ho qualche dubbio sulle dimensioni del pene (ho anche fatto una seduta da uno psichiatra/sessuologo). Ho letto varie pubblicazioni al riguardo e vorrei,se possibile,tolta una curiosità: le misure del pene fatte in laboratorio in cui l'erezione è indotta da ICI sono affidabili come quelle in cui la massima erezione è naturale? Mi spiego meglio: le dimensioni del pene in erezione con iniezione intracarvernosa sono uguali alle dimensioni del pene eretto naturalmente? Il dubbio mi è venuto perchè ho letto che queste potrebbero non coincidere, e quindi affermerebbe l'inaffidabilità delle misurazioni fatte in laboratorio. VI ringrazio della disponibiltà e attendo una vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le misurazioni di un esperto andrologo, fatte a pene con erezione indotto, difficilmente sono discutibili anche se questo modo di fare una diagnosi di microfallia non è da tutti condivisa e può suscitare qualche "perplessità clinica" .

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/202-misure-pene.html .

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi associo alle indicazioni del Dr Beretta nella risposta .

Una seduta è decisamente troppo poca, non è nemmeno diagnostica
La risposta sessuale di ogni individuo è complessa, sfaccettata, poliedrica, se non ci sono patologie degne di nota, sposti la sua estensione dalle misurazioni e si occupi di tanto altro, correla con l'intimità

le allego delle letture ed un canale salute sulle dimensioni del pene.


http://www.medicitalia.it/salute/pene-piccolo-dimensione-dei-genitali
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/2304/Misure-dei-genitali-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1170/Pene-piccolo-paure-d
[#3] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
Vi ringrazio per le risposte celeri e per la disponibilità. Al Dottor Beretta: in che senso possono suscitare "perplessità cliniche"? Un iniezione intracavernosa può provocare dimensioni maggiori o minori? Uno studio con questo metodo su 150 persone di carnagione bianca ha stimato una circonferenza alla base del pene di circa 12cm o poco meno, potrebbero queste misure essere sottostimate proprio perchè non a erezione naturale? (nello studio menzionato dal suo articolo per esempio si stima una media di 12,5). Ringrazio la Dottoressa Randone e seguirò senz'altro il suo consiglio. Grazie mille, attendo una vostra risposta e vi auguro una buona serata.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le mie perplessità cliniche sono riferite all'indagine relativamente invasiva e con tutti i possibili effetti collaterali (priapismo, fibrosi, induratio penis plastica) che, se pur non frequenti, si possono scatenare.

Comunque per una valutazione corretta il più delle volte basta la semplice osservazione clinica diretta a pene flaccido, se si fa una valutazione dinamica bisogna, allora, sempre raggiungere una rigidità valida e tale da permettere un rapporto sessuale di tipo penetrativo.

Un cordiale saluto.