Utente 344XXX
Buonasera dottori. Vi illustro quanto successomi.
Circa 2 mesi fa mi sottopongo a importante intervento di rimozione cisti radicolare (6cm) in zona 35-36-37. A distanza di 7 gg avviene la rimozione dei punti di sutura. Sottolineo che il chirurgo che mi ha operata vanta esperienza trentennale e specializzazione in chirurgia maxillo facciale, pertanto credo di essermi affidata a mani esperte. L'intervento, effettuato in anestesia locale, è stato indiscutibilmente doloroso e ha richiesto diverse iniezioni di anestetico. L'assistente alla poltrona, per migliorare il campo visivo del chirurgo, ha "maltrattato" un po' le labbra (riporto il termine utilizzato proprio da lei), in particolare il labbro inferiore, rimasto a lungo gonfio. Dato il coinvolgimento del nervo alveolare, come previsto e come spiegatomi, si è manifestata parestesia. Controllo dopo un mese, tutto ok. Trascorre un altro mese, riacquisto la sensibilità a mento e labbro, ma permane il gonfiore proprio al centro del labbro inferiore, tipo bolla di 2 cm, più o meno dolente a seconda dei giorni. Chiedo un altro controllo dallo stesso chirurgo, il quale mi spiega che sono conseguenze dell'intervento e che, data l'entità dello stesso, ci vorrà tempo. All'interno del labbro inferiore però, io avverto la presenza di alcune piccole palline, mobili, dure, incolore, dolenti se pizzicate. Ancora una volta il chirurgo mi tranquillizza dicendo di pazientare. Sono una persona ansiosa e pazientare non mi è facile. In base a quanto espostoVi, ritenete non abbia motivo di preoccuparmi? Temo la rottura di dotti salivari delle ghiadole minori dovuta a traumi durante l'intervento, temo altre patologie orali, ho chiesto se potessi aiutarmi con farmaci specifici ma mi è stato detto di no , non vorrei che con il tempo, anzichè migliorare, la situazione peggiorasse.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia
28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Buonasera, mi sentirei di azzardare un'ipotesi, anche se a distanza e senza un esame obiettivo, si tratta proprio, solo, di un'ipotesi.
Il suo labbro "maltrattato", senza carriveria o colpa, dall'assistente del chirurgo, potrebbe aver subito piccole lesioni vascolari esitate in piccoli ematomi che verranno, più o meno rapidamente, riassorbiti. Anche la lesione eventuale di ghiandole salivari minori potrebbe dare il suo quadro, ma anche in quel caso c'è solo da aspettare che si riequilibrino. Vedrà che andrà tutto a migliorare. Ci tenga informati, grazie e auguri.