Utente 344XXX
Salve,

soffro di DE da più di una decina anni presumibilmente dovuto ad un diabete insulino resistente diagnosticato in ritardo ma in ogni caso compensato dal momento della scoperta. Ho iniziato ad assumere gli inibitori della PDE5 vari Viagra, Cialis e Levitra con cui mi sono trovato abbastanza bene fino ad un anno fa, dopo di che lentamente la risposta è diminuita per diventare sempre più aleatoria anche alle dose massime consentite dalla normale terapia orale. Ho chiaramente bisogno di un nuovo consulto con un professionista medico per valutare il da farsi ma nel tramite ho visto che sono stati messi a punto innovative terapie contro la DE che sembrano promettenti.

In prima istanza ho visto che sta per essere messo in commercio un farmaco vasotor che contiene una prostaglandina ad azione topica che nel mio di caso di parziale fallimento di PDE5 potrebbe essere una valida alternativa od integrazione, è corretto ed è veramente un farmaco da prendere in considerazione ?

Un'altra terapia non farmacologica sembra ancora più promettente e cioè un trattamento con onde sonore a "bassa intensità" che sembra riattivare l'angiogenesi a livello del pene, restituendo in alcuni casi la normale funzione erettile o recuperando la risposta al trattamento con PDE5.

Sulle prime la cosa mi sembrava una di quelle ciarlatanerie che vengono propagandate su internet ma ad uno sguardo su pubmed mi sono ricreduto ed ho visto che ha la cosa sembra avere piena dignità scientifica e soprattutto clinica:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3888889/
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3607492/

Low-intensity extracorporeal shock wave therapy (LI-ESWT) is a novel modality that has recently been developed for treating erectile dysfunction (ED). Unlike other current treatment options for ED, all of which are palliative in nature, LI-ESWT is unique in that it aims to restore the erectile mechanism in order to enable natural or spontaneous erections. Results from basic science experiments have provided evidence that LI-ESWT induces cellular microtrauma, which in turn stimulates the release of angiogenic factors and the subsequent neovascularization of the treated tissue.

E' corretta la mia interpretazione ? Questo trattamento è già disponibile in Italia ? Se si dove ?

Ovviamente le vostre cortesi risposte non mi esimono da un consulto personale con un professionista medico per la messa a punto di una nuova strategia terapeutica a fronte della mutata situazione.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Le posso confermare che il trattamento con ultrasuoni a bassa intensità è una terapia assai promettente e che presto sarà disponibile in diversi centri sul territorio nazionale.

L'apparecchio che permette questa terapia si chiama Renova ed è un brevetto israeliano.

Gli studi in merito hanno dimostrato un miglioramento della capacità erettile dopo un trattamento di 4 sedute. Le posso anche dire che il risultato terapeutico (da confidenze fatte da uno sperimentatore) rimane più o meno stabile per circa 12-18 mesi, poi si tende a peggiorare..... ma nulla al momento vieta che si possa ripetere il trattamento. Cordiali saluti