Utente 345XXX
Gentili dottori,
5 settimane fa affettando il pane mi sono procurata una ferita al dito indice sinistro, dall'unghia (rimasta integra) fin quasi al centro del polpastrello, dal lato di fronte al pollice.

La ferita è lunga meno di 1 cm, larga 1 mm circa e profonda non saprei. L'ho chiusa da me dopo averla lavata in bagno e ho applicato dei cerotti pensando fosse un nonnulla.

Al cambio del primo cerotto ho notato che la ferita si era sì chiusa e non sanguinava più, ma la sensibilità era strana, prendevo la scossa quasi in tutta la falange a monte o a valle della ferita. Ho cominciato a googlare e ho letto che spesso ci vogliono mesi e mesi se si toccano i nervi con una ferita, per recuperare sensibilità digitale. Ho usato creme all'aloe vera per ammorbidire la cicatrice che sta formandosi, ma ho ancora una forte ansia.
Vivo all'estero e i dottori qui non prendono molto sul serio gli stranieri, pensando che tanto prima o poi torneranno a casa e non saranno più un loro "problema", purtroppo. (Ho avuto questa esperienza già più volte.) Quindi cerco un consiglio qui: c'è qualcosa che posso fare mentre "aspetto" che migliori da solo? (Noto che l'area infastidita si è ristretta dopo 5 settimane)

Devo usare cerotti? Meglio lasciarlo all'aria aperta? Pomate per cicatrici? Consigli di qualsiasi tipo?
La cosa ha particolare rilevanza perché sono una musicista attiva e quel dito è fondamentale per suonare (proprio dove mi sono tagliata avevo un piccolo calletto, che forse peggiora il recupero adesso?) e mi è assolutamente impossibile in quanto a parte la sensazione di scossa, provo anche un intenso dolore se provo a usare il dito per suonare (pressando le corde).

Sto cercando di avere pazienza ma spesso precipito nell'ansia di non poter più suonare per una stupida fetta di pane.
Cordiali saluti.

p.s. a 2 settimane dalla ferita trovandomi in italia ho approfittato per fare una veloce ecografia per controllare se ci fosse un neuroma, ma non si è visto nulla e mi è stato detto di pazientare.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

deve solo aspettare: ci vorranno almeno 2 mesi per avere un certo recupero della sensibilità.

Buona serata.