Utente 345XXX
Salve Dottore,
oggi mi è successa una cosa strana che mi ha messo un pò di timore.
Premetto che soffro di digestione lenta che spesso mi provoca acidità, inoltre quello che sto per raccontare mi è successo altre 2 o 3 volte precedentemente ma in forma più lieve, almeno dalle sensazioni che ricordo.
In sostanza dopo avere pranzato con un panino che ho finito di mangiare a fatica, mi sono recato con degli amici in una piazzola in cui abbiamo fatto dei passaggi con un pallone a ritmo moderato; eravamo sotto il sole e io dopo un saltino per recuperare il pallone ho sentito il panino che era ancora lì nello stomaco. Sinceramente non avvertivo ancora una evidente difficoltà digestiva né acidità. Dopo che mi piego per raccogliere la palla mi alzo, mi volto e sento una sensazione davvero brutta al cuore come se si fosse bloccato e cercasse dolentemente di rimettersi "in fase" nel frattempo mi si iniziava ad annebbiare la vista ma in maniera molto blanda, riconoscevo però che c'era un problema come dire di circolazione in quell'istante che stavo vivendo. Ho cercato di mantenere la calma e immeditamente mi sono andato a sedere e ho avvertito da quel momento fino alle successive 3 o 4 ore un senso di spossatezza ma anche di paura psicologica per l'accaduto, durante queste ore mi è venuta quell'acidità che solitamente affiora e anche la digestione era impegnativa. tant'è che ho preso del malox che mi ha dato un leggero sollievo.
Tempo fa ho fatto l'elettrocardiogramma che si è rilevato normale a parte il battito accelerato ma confesso che sono un soggetto un pò ansioso, inoltre gli esami della tiroide sono anch'essi ok.
Caro Dottore, cosa mi dice e cosa mi consiglia di fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sembrerebbe proprio che i suoi problemi siano di natura gastroenterica. Non posso che consigliarle di rivolgersi ad uno specialista del settore.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dottore, seguirò la sua indicazione.
Vorrei però capire una cosa: l'apparato gastroinstestinale è così rilevante per il cuore? Per esempio dopo mangiato, specialmente dopo pranzo, è normale sentire il cuore così affaticato? Spesso con alcune extrasistole?
Inoltre ritiene opportuno che io faccia anche una visita approfondita al cuore per tranquillizzarmi?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è un problema di "rilevanza" della correlazione...semplicemente che disturbi di pertinenza gastroenterologica, possono dare sintomi che "simulano" l'origne cardiaca (senza però che siano di origine cardiaca) o facilitare extrasistoli (frequenti nella popolazione con cuore per il resto sano) che portano la mente del paziente a pensare di avere un cuore malato (senza che questo sia necessariamente vero). Se proprio vuole approfondire faccia un Ecocardiogramma.
Cordialmente