Utente 345XXX
Buona sera dottori. Volevo chiedere un parere rispetto alla lettura di uno spermogramma, alla luce della situazione in cui è stato fatto. Ho 33 anni.
Io e mia moglie abbiamo già una bambina, la cui gravidanza non ha dato alcun problema. Nell'ultimo anno abbiamo cercato il secondo figlio e mia moglie ha avuto due aborti spontanei, uno intorno alla quinta settimana (ma le beta erano basse fin dall'inizio) e uno alla dodicesima (forse tredicesima) con i valori delle analisi sempre perfetti. Ho fatto una visita andrologica, chiedendo pareri. In ospedale mi hanno diagnosticato una "prostata di normali dimensioni, decisamente pastosa come da flogesi" con cura di Prostaflog per 3 mesi, che però non ho cominciato per non inficiare i tamponi uretali, la spermocultura e lo spermogramma. Ho quindi svolto subito le analisi, e se le prime due sono risultate completamente negative(nesseria, clamidia, tricomonas e micoplasmi, flora batterica sviluppata, lieviti e gonococco), lo spermogramma mi ha lasciato un attimo perplesso, e vi scrivo i risultati.
Campione prelevato a 3g e mezzo dall'ultima eiaculazione, direttive WHO 2010
colore: lattescente
aspetto: opalescente
volume: 2.8 mL
reazione 8.0 ph
viscosità: normale
fluidificazione: completa
tipo di agglutinazione: assente
numero di spermatozoi: 52.60 milioni
spermatozoi per eiaculato 147.30 milioni
morfologia:
forme normali: 6%

amorfe 4%
arrotondate 20%
microcefale 25%
appuntite 0%
macrocefale 5%
con anomalie del collo 10%
con residuo citoplasmatico 5%
arrotondato 25%
corto, bicaudato, acaudato 0%

motilità a 60 minuti
progressiva (grado a) 18%
non progressiva (grado b) 20%
immobili (grado c) 62%

vitalità (test di Williams) a 30 minuti : 41%

leucociti: 526.000 ml
cellule rotonde: 530.000 ml

Visto che comunque l'ansia per i risultati (mi sembrano alquanto problematiche), volevo chiedervi un parere e se questi risultati possano esser inficiati dalla flogosi della prostata e se, sopratutto, possono essere la causa dei due aborti di mia moglie. In più, avendo prelevato il campione dopo i tamponi, i risultati possono essere stati inficiati in qualche modo?
Premetto che comunque mi farò rivisitare sicuramente, ho però un bisogno emotivo di conoscere più pareri possibili.

Vi ringrazio molto in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se una flogosi delle vie genitali provocasse aborti entro il III mese di gravidanza,si potrebbe parlare di epidemia...Non esiste una relazione tra le modalità di esecuzione del tampone uretrale e lo spermiogramma successivo.Si é sottoposto ad una consulenza genetica,obbligatoria in tali casi,anche se la gravidanza portata a termine felicemente dovrebbe ridimensionare timori ed ansie.Dallo spermiogramma non si può evincere alcun dato che possa ispirare una diagnosi.Cordialità.