Utente 345XXX
Avevo un fastidio (piccolo dolore alla palpitazione) nella zona vicino al coccige, ma non in prossimità della fossetta, quanto alcuni centimetri più in su (sempre centrale alla colonna vertebrale)
La zona è quella in prossimità delle cuciture spesse dei jeans (che uso) che premono in quel punto.


Al tatto sentivo uno spessore sottopelle, come un nodo.
Alla vista non si vedeva nulla.

Dato che un parente è stato appena operato di ciste sacrococcigea, non ho preso sottopiede la cosa e mi sono messo a riposo qualche giorno (5-6 giorni) ed ho usato Auteomicina 3% (senza prescrizione medica, perchè purtroppo non ho trovato dottori disponibili nel periodo pasquale).

Il 23 ho fatto la visita da uno specialista in chirurgo generale. Quando sono andato a fare la visita però non avevo più dolore e nessun gonfiore (era sparito tutto)
L'esito è stato: non si rileva presenza di cisti pilonidale sacroccigea

Il giorno successivo parto per le vacanze. Nessun problema per 5 giorni.
Torno e il 29 metto pantaloni jeans e stò seduto come al solito (lavoro di ufficio).

La sera sento ancora il fastidio alla zona e un piccolo gonfiore.
Il 30 rifaccio la visita ma non cè il chirurgo e vedo un dermatologo, che dopo la visita scrive: Sospetto angiolipoma reg sacrococcigea, dolente alla palpitazione.

Chiedo se ritiene che debba mettere qualcosa, ma mi dice che le creme sono inutili, quindi adesso non so se è il caso di mettere qualcosa o meno (in precedenza tra riposo e crema il problema era rientrato).

Ho prenotato comunque un ecografia.

Penso, ma vorrei vostro parere, che se era una ciste pilonidale forse non rientrava velocemente (in una settimana).
Ritengo che il problema sia sorto la prima volta e riaccaduto al ritorno per via della pressione meccanica su quel punto.
Mi chiedo cosa potrebbe essere

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Purtroppo in base alla descrizione e senza una visita diretta non è possibile dare un parere. Ma in ogni caso sembra che due specialisti abbiano escluso una cisti pilonidale.
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Lunedi farò l'ecografia.
Mi chiedevo se sarà il dottore che farà l'ecografia a darmi un riscontro sul problema o se dovrò rivolgermi ad altro specialista ed eventualmente mi chiedevo a quale tipo di specialista mi dovrei rivolgere.
Per adesso ho visto un dott. Di chirurgia generale, ma quando sono andato il problema era "sparito" e poi (quando si è ripresentato il problema) la dermatologa che però non era molto sicura.

Grazie
[#3] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno

Ho fatto l'ecografia e il dottore mi ha detto che sono cisti sebacee. Ha contato 3 cisti da 2, 3 e 4 mm di diametro

Mi sono dimenticato di chiedere come si riconoscono le ciste sebacee da quelle pilonidali. Forse quelle pilonidali si vedono con una massa piu scura in mezzo perchè ci sono i peli?

Mi ha suggerito di mettere Gentalyn beta 3 volte al giorno per 1 mese.

Quello che non capisco è che è strano che non abbia mai sofferto di questo tipo di problema e poi nello stesso momento mi trovo con 3 cisti differenti localizzate, nella stessa zona. Può esserci una spiegazione?

Grazie
Rocco
[#4] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
La diagnosi e'tutt'altro che chiara,pertanto se non è presente sintomatologia e anche l'evidenza clinica e' scarsa ,opterei per l'attesa con controlli periodici.Il parere a distanza e' valido sempre che sia condiviso dal curante.
Saluti