Utente 345XXX
Gentili Dottori sono un ragazzo di 23 anni. Ho effettuato una visita presso il reparto di urologia del Policlinico di Napoli con uno specializzando in assenza di un dottore di riferimento. Mi sono recato nel suddetto luogo poiché pur non avendo problemi nell'urinare il mio pene resta sempre coperto anche in erezione e abbassare il prepuzio mi crea da sempre dolore. Lo specializzando ha quindi cercato di abbassare il prepuzio per scoprire il glande a pene flaccido ma il fastidio arrecatomi era tale da spingermi a desistere nel proseguimento della visita. La persona che mi ha visitato ha quindi sostenuto che probabilmente non ho nulla, che il mio è solo fastidio dovuto a un senso di pudore verso questa parte del corpo e che devo imparare a scoprire il glande per igienizzarlo. Affermando pertanto di non poter effettuare una diagnosi completa non essendomi fatto visitare ha prescritto Rilastil crema per elasticizzare la pelle e un antibatterico per igienizzare il pene. Ho due domande:
2) Qualunque visita urologica per sospetta fimosi richiede il fastidioso tentativo di abbassare il prepuzio per verificarne l'entità?
3) Questa ginnastica prepuziale prescritta che potrebbe risolvere il problema non è oltre che invasiva se la fimosi è presente anche inutile potendo risolverla solo con intervento chirurgico?
Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

alla sua prima domanda si risponde con un sintetico e preciso sì!

Al suo secondo quesito le posso dire che se il medico, che ha valutato la sua particolare ed attuale situazione anatomica, ha ritenuto che fosse possibile procedere per via conservativa con creme ed altro è bene seguire il suo consiglio clinico altrimenti il rischio è quello di circonciderla, magari inutilmente, e lei poi lamentare una eccessiva ipersensibilità o fastidi al glande, secondari all'intervento, perché la punta del pene dopo rimane sempre scoperta.

Se ha altri dubbi sull'indicazione ricevuta bisogna allora sentire in diretta altro collega urologo.

Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta esaustiva e veloce, seguirò il suo consiglio. Sembrerà banale ma è stato importante sentire il parere di un medico di esperienza su questo portale. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene fatto il tutto, se poi lo desidera, ci tenga aggiornati sui suoi successivi passi.

Un cordiale saluto.