Utente 236XXX
Buonasera,
sono circa 3 anni che utilizzo un ortotico per cercare di migliorare i miei problemi atm probabilmente connessi ad una malocclusione di terza classe
Nell'arco di questo tempo ho riscontrato dei miglioramenti ma continuo ad avere pesantezza a livello delle guance e continui sensazioni di sfregamento nel muovere la mandibola a destra e sinistra nonché dolori a livello cervicale e sopratutto nei movimenti della spalla sinistra.
Ora Vi chiedo, ma l'utilizzo di tale strumento determina dei punti di giusto contatto tra i denti e come mai continuo ad avere problemi soprattutto sul lato sx del mio corpo ( in particolare spalla e mandibola); si protrebbe veramente il tutto risolvere con un intervento chirurgico o potrei fare solo un applicazione ortodontica?
Scusate se mi sono espresso con una terminologia non adeguata, ma vorrei capire sinceramente se esiste veramente una cura , considerando che ho girato 4 specialisti , tra gnatologi e dentisti, ognuno con una cura diversa, ma non irreversibile.
Grazie per l'eventuale risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gerntile Péaziente,
"Ora Vi chiedo, ma l'utilizzo di tale strumento determina dei punti di giusto contatto tra i denti e come mai continuo ad avere problemi soprattutto sul lato sx del mio corpo ( in particolare spalla e mandibola)"
L'ortotico determina dei punti di contatto: se poi siano giusti o no dipende dalla scelta del dentista. se i problemi e i dolori in parte permangono, forse si dovrebbe rivalutare il caso alla luce di questo risultato solo parziale. Dovrebbe parlarne con il dentista che le ha realizzato l'ortotico, o eventualmente chiedere una second opinion ad altro dentista-gnatologo .
"si protrebbe veramente il tutto risolvere con un intervento chirurgico o potrei fare solo un applicazione ortodontica?"
E' evidente che sono quesiti che non possono prescindere da un esame diretto.
Sottolineo però che l'eventuale necessità chirurgica in una terza classe non elimina il trattamento ortodontico, che é comunque necessario anche in caso di intervento maxillo facciale e a questo di aggiunge sia prima che dopo l'intervento stesso. La presenza di un problema ATM aggiunge una ulteriore problematica.

Le suggerirei di dare un'occhiata all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf