Utente 120XXX
Gentile Dottore,
premetto che 5 anni fa sono stato operato per l’inserimento di 3 by-pass aorto-coronarici. Con l’occasione mi è stato riscontrato un aneurisma all’aorta ascendente di 42 mm, ma non è stato intervenuto.
Negli anni successivi l’aneurisma è aumentato a 44 mm.
Comunque tutto bene, almeno fin’ora. Poi, l’anno scorso, ad ottobre, una sera ho sentito un ronzio alla testa, ho misurato la pressione, era 126/240. Sono corso al pronto soccorso, sono stato ricoverato (sicuramente anche per l’aneurisma) per 11 giorni, e dopo tutte le ricerche che mi hanno fatto, è risultato che è un tipo di ipertensione senza una causa evidente.
Sono stato dimesso con questa corposa terapia:
Mattino:
- Pantopan 20 (poi diventato 40)
- Noliterax 10-2,5
- Eutirox 25 (mi è stato riscontrato un leggero ipotiroidismo)
- Carvedilolo 25 (1/2 cp)
Pranzo:
- cardioaspirina
- luvion 50 (1/2 cp)
- cardura 4
Sera:
- Amlodipina 10
- Totalip 20
- Carvedilolo 25 (1/2 cp)
- Zyloric 300 (acidi urici)
Detto questo, dopo la dimissione la mia pressione media è 70/110. Tuttavia mi sono sentito subito abbastanza debole, se mi abbassavo a terra e mi rialzavo, mi sentivo quasi svenire e dovevo aggrapparmi da qualche parte altrimenti c’è rischio che cadevo. (Ma questo succede anche adesso). Ma qualche tempo dopo, oltre a questo mi sono cominciate a comparire delle strane sensazioni di “cuore in gola” che non saprei come descrivere, come di gola che si restringe a impulsi, quasi con solletico (come la sera prima degli esami ....), poi delle palpitazioni cardiache (cuore che batte forte) accompagnate da extrasistole saltuarie, sensazioni di vomito.
Questo è molto accentuato dopo mangiato, sia dopo colazione che dopo pranzo accompagnato da eruttazioni, per qualche ora, a volte tutto il pomeriggio, ad affievolirsi fino a cena. Ma qualche volta anche di mattina, prima di alzarmi dal letto.
Ho la sensazione che mi succeda qualche cosa e sono sempre tentato di andare al pronto soccorso.
Aggiungo che a volte passo da queste sensazioni ad un’altra sensazione: di fame da lupo, specialmente di notte. Talvolta debbo alzarmi e mangiare almeno un frutto perchè è una fame irresistibile, con dolori agli intestini..
Aggiungo che bevo alcolici molto moderatamente e prendo un caffè al giorno.
Sono andato dal mio medico di famiglia, gli ho spiegato, ma mi ha detto che sono le medicine che prendo. Mi ha raddoppiato la dose di Pantopan, da 20 a 40, per qualche giorno ha funzionato, pa poi come se nulla fosse.
Vorrei sapere, se possibile, prima di andare al pronto soccorso e farmi dire: “Ma se lei fa così, non campa più...” se è una cosa da preoccuparmi, se veramente sono tutte o qualcuna di quelle medicine che assumo che mi danno questi effetti collaterali, ed eventualmente che cosa posso fare, perchè a questo punto penso che mi sta subentrando anche uno stato stress emotivo.
PS: l’aneurisma è sempre 44 mm.
Ringrazio per la risposta.
Cordialmente AS

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è delle extrasistoli che deve preoccuparsi (in un paziente con un cuore come il suo sono la regola), ma dei valori pressori. E' importantissimo che siano ben controllati per evitare il rischio di una dissezione aortica e per questo le consiglio di eseguire annualmente e d'inverno un Holter pressorio delle 24 h. A riguardo potrà comprendere lemotivazioni del mio consiglio leggendo l'art.http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio della risposta, dottore.
Avrei preferito che mi avesse risposto: E' quella medicina, sostituiscila e risolverai il problema. Perchè così non è che si campa poi tanto bene.
Comunque meglio campare male, ma campare.
Di nuovo grazie e buonasera.
Dottore.
Cordialmente AS