Utente 127XXX
Salve a tutti. A mia zia, di anni 66, è stato fatto un ecocolordoppler TSA. Riporto il referto.
Destra: aumento dello spessore intima-media 0.8 mm. Presenza di placca fibrocalcifica alla biforcazione, determinante stenosi del 35%. Flusso vertebrale di tipo normomodulato.
Sinistra: aumento dello spessore intima-media 0.8mm. Placca fibrocalcifica alla biforcazione determinante stenosi del 25%. Flusso vertebrale di tipo normomodulato.
CONCLUSIONE: assenza di stenosi emodinamicamente significative.

Non è stata prevista alcuna terapia. Mia zia NON esegue al momento alcuna terapia per altre patologie, a parte una terapia sostitutiva per ipotiroidismo autoimmune.
Anche secondo voi non dovrebbe assumere nulla per quelle placche?
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Forse la cardioaspirina sarebbe auspicabile, ma va deciso nel contesto generale della paziente. Inoltre sarebbe bene escludere una dislipidemia o un'ipertensione arteriosa.
Saluti cordiali
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie mille, dottore! Riferirò!