Utente 667XXX
Salve a tutti.
Vengo subito al problema: siccome ho accusato di un calo di libido, ho deciso di andare dall'andrologo per una visita. Lui mi ha detto che quasi sicuramente il calo e' dovuto da un'abbassamento del valore del testosterone, associato ad un aumento della prolattina (anche per via della mia corporatura in forte sovrappeso, sono alto 185 cm e peso sui 140 kg).Quindi mi ha prescritto delle analisi. I valori sono i seguenti:

- triodotironina libera (FT3) 3,2 pg/ml
- tiroxina libera (FT4) 1,16 ng/ml
- ormone tireostimolante (TSH) 2,370 uUI/ml
- FSH 1,9 nUI/ml
- LH 0,9 mUI/ml
- prolattina 61,9 ng/ml
- estradiolo E2 28 pg/ml
- testosterone totale 0,42

Sono molto preoccupato del valore alto della prolattina e quello bassissimo del testosterone totale e vi chiedo:
E' una situazione risolvibile con semplice assunzione di medicinali?
E' compromessa la mia fertilita'?
E' una situazione che richiede molto tempo?

Grazie anticipatamente per le Vostre gentili risposte.
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la iperprolattinemia,se confermata,necessita di un approfondimento diagnostico radiologico e/o tomografico computerizzato.Quando la prolattina é elevata,spesso i valori delle gonadotropine (FSH ed LH) sono depressi e,quindi,anche il testosterone risulta ridotto.La terapia con ipoprolattinemizzanti é il golden standard per riequilibrare i rapporti tra i vari ormoni.La fertilità non é compromessa necessariamente ma,al proposito,visto che non ne fa cenno,é primario il controllo seminale.Quanto al tempo,più che guarire deve comprendere che deve equilibrare l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi anche,e soprattutto,con un netto e deciso decremento ponderale.Ci tenga informati,se ritiene.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dott. Izzo,
La ringrazio per la Sua veloce e dettagliata risposta. Comunque stamane ho contatta l'andrologo che mi ha in cura e, comunicandogli il valore dell testosterone totale, ha asserito che sicuramente c'e' stato un errore in laboratorio di analisi, in quanto il valore riportato e' estremamente basso, quindi inattendibile.
Ora dovro' ripetere l'analisi e comunque sono in attesa della risposta del valore relativo al testosterone libero.
Faccio presente di non aver mai effettuato un controllo seminale, ma credo che alla prossima visita me ne fara' cenno.

Comunque volevo chiedere: alla prima visita, l'andrologo mi ha proposto di effettuare un ecodopler-penico (se non ricordo male) subito dopo aver asssunto il CAVERJECT.
Secondo Voi e' normale questa prassi?
Ci sono delle controindicazioni?
La cosa che mi ha lasciato un po' perplesso e' l'aver visto scritto sulla richiesta da portare in farmacia, "i.c. una tantum", come se lo dovessi utilizzare, appunto, una tantum...

In attesa delle Vostre gentili risposte, porgo distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,l'ecocolordoppler penieno dinamico rientra,a mio avviso,in una prima fase diagnostica della disfunzione erettile.L'indicazione "i.c. una tantum" ritengo essere strumentale per la farmacia e non preveda il dover ricorrere all'uso né saltuario né continuo...Ci informi circa gli aggiornamenti ematici.
Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la rapida risposta, quindi, se non ho capito male, l'uso del CAVERJECT rientra nella normale prassi per quel tipo di esami.

La terro' informato circa gli esiti della visita.
Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...si.
[#6] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Stamattina sono andato a riprendere le analisi relative al testosterone libero.
Onestamente sono molto preoccupato perche' il valore e' 3,7 pg/ml, (8,7 - 54.7) quindi molto basso!

Secondo Voi i valori possono tornare nella norma solo con assunzione di farmaci?
La mia fertilita' potrebbe essere compromessa?
I tempi sono lunghi?
Quali sono le controindicazioni di questi farmaci?

Scusate per le ripetizioni e le mille domande, ma questa situazione mi sta agitando molto!

Grazie.
Saluti.
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...personalmente ritengo che il testosterone libero sia quasi sempre poco attendibile,per cui La inviterei a non soffermarsi su un dato assai poco utile e concentrarsi,viceversa sull'eccesso di peso ed,eventualmente,sulla prolattina.Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la Sua risposta.
Ho interpellato il mio andrologo dicendomi che nemmeno questo dato e' attendibile.
Domani rifaro' l'esame del testosterone totale epoi, il 30 luglio, la visita da lui.

Appena ho notizie, Le faro' sapere.
Saluti.
[#9] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Oggi ho ritirato l'esame del testosterone totale che ho ripetuto. Il risultato e' : 0,67 ng/ml (2,62 - 15,90)

Onestamente sono molto preoccupato, anche se il mio andrologo, scherzando (ora non so piu' fin quanto!) mi ha detto :"ma lei ce li ha ancora i testicoli?" Rassicurandomi nuovamente sull'inattendibilita' del risultato!

Possibile che un laboratorio di analisi si possa sbagliare 2 volte?!
Oppure questo valore, seppur molto basso, puo' essere plausibile?

Per cortesia, delucidatemi.
Grazie!

Saluti.
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la valutazione del benessere genitale di un uomo passa anche per le valutazioni ormonali,che,comunque,esprimono un dato quantitativo e non qualitativo degli ormoni.Ritengo che la battuta del Suo andrologo di riferimento sia stata solo un passaggio per tranquillizzarLa.A questo punto,piuttosto che fossilizzarmi sui valori del testosterone (comunque da ricontrollare dopo l'estate),
ripropongo la necessità di un controllo spermatico visto che,come é noto,la spermatogenesi é un fedele indice di funzionalita del testosterone.Cordialità.
[#11] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dott. Izzo,
come sempre Lei e' puntualissimo nelle risposte, e La ringrazio vivamente.

Ora non mi resta che attendere la visita dal mio andrologo, fissata per il 30/07.

Saluti.
[#12] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno,

Ieri ho avuto l'appuntamento con il mio andrologo che, leggendo i valori delle analisi, ha sostenuto che, molto probabilmente, ci possa essere un problema ipofisario e mi ha prescritto una risonanza magnetica, tralasciando, per il momento, l'approfondimento sulla funzionalita' dei testicoli.

Questo perche', secondo lui, con un valore della prolattina cosi' alto, e' quasi sicuramente un problema all'ipofisi.
Poi ha parlato di adenoma, e onestamente mi sono spaventato!
Mi ha rassicurato dicendomi che e' trattabile con medicinali e di non preoccuparmi, perche' quando torneranno a posto i valori, riprendero' a pieno la mia vita sessuale... speriamo!

Quindi, il caverject che ho acquistato per l' ecocodoppler, restera' in frigo per un po'... sperando che non mi debba servire!

Voi che ne pensate? Cosa mi suggerite?
[#13] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...concordo con il Collega.Ci aggiorni (anche sulla dieta...).Cordialità.
[#14] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno,

Fortunatamente sono riuscito a prenotare una RMN (con e senza contrasto) il 16 agosto!
Speriamo bene!

Saluti.
[#15] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Salve,
stamattina il mio andrologo ha visionato la RMN effettuata il 16/8, dove e' emerso un microadenoma ipofisario (come lui stesso sospettava).

Ora mi ha prescritto:

- NEBID (fiala) intramuscolo, per ovviare alla carenza di testosterone, con la seguente cadenza:
Una subito, la successiva dopo 6 settimane dalla prima, e le altre dopo 12 settimane dall'ultima.

- DOSTINEX compresse: mezza compressa il giovedi', e mezza la domenica.

Poi tra un mese dovro' ripetere gli esami di:
- testosterone totale
- prolattina.

Mi interessava sapere le Vostre opinioni circa questa cura, e quali sono delle controindicazioni all'assunzione di questi medicinali, sia singolarmente, che abbinati.
Per ultimo, la tempistica circa la risoluzione del problema.

In attesa di una Vostra gentile risposta, Vi porgo distinti saluti.





[#16] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,come già ribadito,la iperprolattinemia può dar luogo ad una carenza di testosterone e,quindi,in prima istanza, avrei prescritto la terapia con Dostinex nella posologia consigliataLe.
Prima di iniziare un ciclo terapeutico con Testosterone long acting,preferirei eseguisse uno spermiogramma.In attesa di ragguagli,La saluto molto cordialmente.
[#17] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott. Izzo,
La ringrazio per la pronta risposta, e le dico che ieri pomeriggio, recatomi dal mio medico curante per la prescrizione del Dostinex, anche lui mi ha sconsigliato l'utilizzo del Nebid, consigliandomi di fare anche una visita dall'endocrinologo.

Quindi, per capire: Il Dostinex provvede a "regolare" l'ipofisi (non conosco la definizione giusta), che a sua volta dovrebbe riiniziare a far produrre ai testicoli il testosterone, riportandolo a livelli normali... giusto?

Capitolo Nebid. L'andrologo mi ha detto che la prescrizione del Nebid e' dovuta dal basso livello di testosterone.

Ora mi e Le chiedo: perche' mi ha prescritto anche il Nebid quando gia' l'assunzione del Dostinex dovrebbe normalizzare la situazione?
Per accelerare la risalita del livello del testosterone?
E' controindicato nei soggetti che gia' stanno assumendo il Dostinex?

Mi scusi per le mille domande e, in attesa di una Sua gentilissima risposta, La saluto cordialmente.


[#18] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il problema é regolare la prolattina in primo luogo.Circa l'utilizzo del Nebid,preferirei che,quantomeno,prima dell'eventuale assunzione,esegua uno spermiogramma,in quanto una terapia "troppo intensa" con testosterone,può danneggiare la spermatogenesi.Le ricordo la necessità di dimagrire...Cordialità.
[#19] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Salve...
Ho contattato l'andrologo dicendomi di non esitare ad assumere il NEBID, perche' i valori del testosterone sono troppo bassi...

Ho preso appuntamento dell'endocrinologo per far visionare la RMN e per rassicurami circa la cura datomi dall'andrologo.

Comuqnue, ho effettuato la puntura del NEBID il 2/09 ma, ad oggi, non ne ravviso i benefici.
Solitamente in quanto tempo agisce?

E poi... non e' che nel tempo dovro' diventare "NEBID dipendente"?

Per quanto riguarda di DOSTINEX, quanto dura una cura "media" (per un problema simile a mio)?

Saluti.
[#20] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...insisto sulla necessità di praticare uno spermiogramma.Per il resto decida da Chi si vuole far seguire.Cordialità.
[#21] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Salve,
riesumo questo vecchio post per evnitare di aprirne un altro, visto che si tratta del medesimo problema.

A distanza di un anno, la situazione e' tornata come prima, ovvero e' ricomparso il deficit di libido, accompagnato da una scarsa consistenza del liquido seminale. Premetto che, purtroppo, non sono riuscito a dimagrire, quindi il peso e' rimasto alto come l'anno scorso.

Ora volevo chiedere: come e' possibile che, dopo che i valori erano tornati normali e, assieme ad essi, la mia libido, si ripresentino gli stessi sintomi (da circa 1 mese) dello scorso anno?

Mi consigliate la ripresa dell'assunzione del DOSTINEX (visto che ne ho ancora)?

In attesa di una Vostra gentile risposta, porgo cordiali saluti.

[#22] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Salve...

persiste la situazione sopraesposta.
Gentilmente chiedo che qualcuno mi possa aiutare a risolvere i miei dubbi.

Vi ringrazio anticipatamente.