Utente 139XXX
Salve scrivo perché sono alla 36 settimana della mia seconda gravidanza e presento vene varicose sulla gamba destra e sulla vulva. Sono andata circa un mese e mezzo fa da un angiologo, che dopo ecodoppler mi dice che si c'è un'insufficienza venosa della safena e sue diramazioni ma non corro rischi di trombi maggiori di qualsiasi altra donna in gravidanza. La situazione e' un po' peggiorata da allora, mi si sono dilatate le vene in altri due punti così ho deciso di passare dalla calza 70 den a 140. Le gambe sembrano stare meglio. La ginecologa teme rischio trombi così mi ha detto di indossare durante il travaglio calze antitrombo e dopo il parto di fare almeno per una settimana clexane. Ora sono molto preoccupata, infatti pensavo di mia iniziativa di sentire un altro angiologo nonostante la ginecologa non mi abbia detto di farlo.
Un'altra preoccupazione sono le vene vulvari. Durante la prima gravidanza mai sofferto, parto naturale con pochi punti nonostante la mole del mio bimbo 4 kg. Ho paura possano rompersi durante il parto. Ho il labbro destro gonfissimo e mi da fastidio la vagina, come se mi tirasse, come fosse indolenzita quando sto molto seduta e mi alzo, quando mi alzo la mattina, quando faccio l'ultimo sforzo quando urino. Domanda e' normale avere questi fastidi? Ci sono rischi con un parto naturale? Rischio emorragie? Cosa devo fare dopo partorito? Rimettere calze antitrombo? A compressione graduata? Grazie mille dell'attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
La invito a leggere questi articoli
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/91-varici-gravidanza.html
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/95-varicocele-pelvico-femminile-varici-vulvari-insufficienza-venosa.html

restiamo a Sua disposizione per ogni ulteriore chiarmento e ulteriori quesiti.