Utente 875XXX
Buongiorno, vorrei cortesemente alcuni chiarimenti su questa diagnosi: Mia sorella di anni 61 è stata sottoposta il 1/04/2014 : NOTIZIE CLINICHE : AP negativa TUMORECTOMIA DX + BLS.
Giudizio diagnostico:
Linfonodi con istiocitosi dei seni.
Carcinoma infiltrante istotipo duttale N.A.S.
Grado 3 sec.
invasione linfatica perineoplastica : morfologicamente presente focale (L1)
Estensione massima del carcinoma invasivo mm:18
margini di resezione indenni
STADIAZIONE:
pT 1c
linfonodi sentinella esaminati: 3 / linfonodi sentinella metastatici:0
ATTIVITA' PROLIFERATIVA Ki67 (cl. 30/9 Ventana) valutata nei campi ad espressione più elevata, %: 55
Ho indicato i dati che sono stati sottolineati dai medici presenti. Il trattamento proposto dal GIC è IL SEGUENTE: CT EC x 4 CICLI, A SEGUIRE TAXOLO SETTIMANALE x 12 CICLI - A SEGUIRE ORMONOTERAPIA CON INIBITORI DELL'AROMATASI PER 5 ANNI. LA MIA SPERANZOSA DOMANDA E' POSSIBILE CHE DEBBA FARE ANCHE LA CHEMIOTERAPIA, NONOSTANTE I LINFONODI NEGATIVI? SPERO DI RICEVERE AL PIU' PRESTO UNA ESAUSTIVA RISPOSTA . RINGRAZIO VIVAMENTE E SALUTO
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Probabilmente è stata proposta perla presenza di alcuni fattori prognostici sfavorevoli (G3, indice di proliferazione elevato, invasione vascolare peritumorale....)

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 875XXX

Iscritto dal 2008
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.