Utente 345XXX
Gentilissimi,
dopo tanto mi son decisa a chiedervi un consulto, nella speranza di fugare le mie perplessità.
Dopo un episodio che ha scatenato una discreta ansia, mi sono recata dal mio medico di base al quale ho chiesto la prescrizione di un test per la sifilide. Il giorno successivo mi sono recata in un laboratorio accreditato per il prelievo. E' stato eseguito un VDRL/RPR, dopo 99 giorni dall'accaduto.
I miei dubbi persistono in quanto, leggendo sul web, questo esame viene effettuato sempre insieme al TPHA. Nel mio caso non è stato così e l'ansia che il risultato sia parziale mi perseguita un pò.
Aggiungo che il mio medico non mi avrebbe nemmeno prescritto l'esame e che successivamente, circa a 4 mesi dall'evento, mi sono recata in un reparto MTS dove non hanno ritenuto necessario ripetere lo screening per la sifilide.
Posso ritenere l'argomento chiuso o devo ripetere l'esame completo di TPHA?

Spero vivamente che una vostra risposta possa aiutarmi a mettere un punto a questa faccenda!

Cordialità

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Lo screening richiederebbe di associare alla VDRL almeno il TPHA , in quanto altamente specifico.
È pur vero che una VDRL negativa dà buoni margini di sicurezza , ma sono del parere che le cose o si fanno bene o non si fanno affatto.
Tra l'altro esami non costosi.
Quindi non vedo perché non fare ora i 2 esami ed archiviare così definitivamente la faccenda!cordialità