Utente 564XXX
Buongiorno .
Nel 2007 soffrivo di tachicardia ( 100-140 battiti) dispnea quando portavo a spasso il cane e pensavo 67 kg. Feci un eco cardiogramma dal quale emerse che avevo una insufficienza mitralica lieve.il medico mi disse che era dovuto alla mia giovane età e di non preoccuparmi. Negli anni ho continuato ad avere periodi di tachicardia e di dispnea. Una dietologa nel 2010 (peso 88kg) mi prescrisse un ecg sotto sforzo. Tutto nella norma. Attualmente peso 104 kg . La tachicardia mi è passata 6 mesi fa, ma potrebbe ricominciare perché va a periodi. Io faccio moderata attività fisica , cioè 50 min di cyclette al giorno a ritmo medio-basso( 18km /h). Non riesco a pedalare più forte perché mi manca il fiato.
A pare che la dispnea sia peggiorata.Se cammino a passo lento, dopo 30 secondi mi manca il fiato e fatico a parlare. Infatti se cammino e parlo al cellulare, il mio interlocutore si accorge che sto camminando perchè mi sente respirare con difficoltà . Io vorrei sapere se questa situazione è patologica e rientra nella dispnea da sforzo. Sicuramente spostare il mio corpo attuale è più faticoso di quando pensavo 60 kg. Però mia madre che ha 65 anni, fa una vita sedentaria, nessuna attività fisica e ha il mio stesso bmi, cammina a passo più svelto rispetto a me e non ha mai il fiatone!
A parte di dimagrire( cosa non facile) Cosa mi consigliate? Di parlarne col mio medico di base? Oppure devo accettare di essere fatta così. La valvola che perdeva nel 2007 centra qualcosa in tutto ciò? Gli esami tiroidei sono nella norma, anche se t4 è ai limiti inferiori. Non sono anemica.
Ultima cosa: quando feci l'ecg dinamico corsi sul tapis roulant. Attualmente la cosa mi sarebbe impossibile.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Ripeterei un ecocardiogramma, potrebbe esserci stato un peggioramento del quadro valvolare in questi anni.

I cinquanta minuti a basso carico sulla cyclette, non sono comunque pochi.


GI
[#2] dopo  


dal 2014
Grazie per la cortese risposta. Rifarò l'ecocardio o magari uno transesofageo dato che sono obesa,mentre 7 anni fa no. Un'altra domanda. Da 15 giorni assumo eutirox 25 e liotir 2gtt perché ho la tiroide pigra, ma non un ipotiroidismo conclamato. Una settimana fa mi sono sentita poco bene. Mi girava la testa, ero debole e avevo le palpitazioni . Ho pensato a un calo di pressione, però era 105/65. Siccome di solito la mia pressione è 120/80 ho deciso di controllarla tutti i giorni per una settimana.dopo due giorni i sintomi sono completamente spariti, ma la pressione era sempre 105/65. Ieri ho provato la pressione a entrambe le braccia. A sx era 105/65 come sempre , a dx 80/60. Oggi a sx è sempre 105/65 mentre a dx è 85/70.
Domande:
1) devo considerare buona solo la pressione più alta, cioè a sx?
2) la terapia ormonale c'entra qualcosa in tutto ciò? La mia dietologa mi disse che la terapia avrebbe potuto farmi venire la tachicardia . Io però non ho tachicardia ( 80 battiti/min). Ho avuto le palpitazioni per due giorni senza un corrispettivo aumento della fc.
Grazie