Utente 188XXX
Salve. Sono un ragazzo di 27 anni. Da qualche anno soffro di emicrania con aura, ma negl'ultimi periodi mi sono aumentati gli episodi. Infatti sono andato dal medico e ho effettuato alcune visite: oculistica con esiti tutti nella norma, successivamente mi hanno fatto fare una RMN encefalo-tronco il quale anche questa è risultato tutto nella norma. con questi esisti ho effettuato una visita dal neurologo il quale mi ha prescritto dei farmaci per questi episodi di emicrania con aura visiva e mi ha consigliato un ecocardio per valutare la presenza di PFO. Ho effettuato l'ecocardio e l'esito è stato: Ventricolo sinistro di normali dimensioni, funzione sistolica globale conservata, non assimetrie maggiori della contrazione.
Prolasso valvolare mitralico con lieve insufficienza.
pressioni polmonari diastoliche normali.
Pervietà del forame ovale con lieve shunt sinistro-destro.
Il medico che mi ha effettuato l'ecocardio mi ha dato da fare un ulteriore visita da un cardiologo e mi ha consigliato di effettuare un ecocardio ogni anno per tenere sotto controllo la situazione.
Visto la lunga attesa, dal fatto che la visita me l'hanno prenotata a novembre, vorrei chiedere a voi un vostro consulto e se, dopo che mi hanno detto che ogni anno devo controllare il cuore, ho un problema serio il quale mi devo preoccupare.
Grazie
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è un problema serio e l'importanza del PFO è stata di recente fortemente ridimensionata ....si tranquillizzi.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per il tempestivo consulto. Quindi non è un problema serio, ma come mai mi hanno consigliato di tenerlo sotto controllo ogni anno?
E le mie continue emicranie sono legate al PFO?
E un ultimo quesito, devo effettuare delle cure per questo?
Grazie e scusi il disturbo
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore sono tutte domande che avrebbe dovuto fare a chi l'ha valutata....
comunque se è la mia opinione che vuole posso dirle che il PFO è stato ritenuto in passato responsabile di ictus cerebrale in presenza di shunt e questo ha portato a impiantare un grande numero di protesi ("ombrellini") che invece non sono risultati poi così utili (oltretutto c'è sempre il rischio di complicanze) poichè non è assolutamente detto che un PFO porti a tromboembolia....
Per la cefalea se non è associata a un quadro di macro o micro embolie cerebrali è del tutto indipendente.
Come cura del PFO potrebbe considerare l'uso della cardioaspirina, ma questo va valutato caso per caso e quindi è al suo cardiologo di fiducia che deve rivolgersi.
Saluti