Utente 346XXX
Egregi dottori,
sono uomo, ho 28 anni e presento una fitta peluria sulla schiena e in parte sulle spalle.
I peli sono abbastanza scuri, duri e spessi.
La mia carnagione è leggermente scura.
Mi sono accorto che con il passare degli anni l'aumento di pelo non si è fermato, anche se è molto più rallentato rispetto gli anni dell'adolescenza.
Vorrei chiedervi alcuni consigli sulla depilazione definitiva:
- quale trattamento è più consigliato?
- di questo trattamento esiste un sottotipo (es. tipo di laser) o una marca migliore?
- se sono consigliati più trattamenti, uno di questi è più duraturo?
scusate per le numerose domande.

vi ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

al momento il trattamento laser (alessandrite, diodo, nd-yag) permette di ottenere ottimi risultati.

Il numero di sedute potrà essere stabilito dal Medico al quale si rivolgerà per una valutazione diretta.


Prego.
[#2] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
Egregio Dottore,

grazie mille per la sua risposta.
- tra i tre laser indicati che differenze ci sono? a livello di pelle e peli da trattare, costo, efficacia e durata dei risultati.

- ho letto che il diodo 808 è il migliore è più economico rispetto l'alessandrite, è vero?

La ringrazio
Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
i laser per epilazione più efficaci per i fototipi 1, 2 e 3 secondo la letteratura medica internazionale sono il diodo e l'alessandrite. Lo yag richiede generalmente più sedute ed è riservato ai fototipi più scuri, 5 e 6, che non possono utilizzare i primi due. Il fototipo 4 con prudenza può essere trattato anche con diodo o alessandrite alternando sedute con lo yag.
Premessa alla seconda parte della risposta: i laser devono essere di ottima marca altrimenti il ragionamento potrebbe non essere valido, cioè può ottenere migliori risultati con uno yag tecnologicamente avanzato rispetto ad un diodo scadente.
Tra alessandrite e diodo personalmente preferisco il primo perché è più veloce potendo utilizzare spot di larghezza attorno ai 20 mm, cosa particolarmente importante se devono essere epilate ampie superfici.
Il costo varia in base a numerosi parametri e segue le leggi del mercato: il diodo di buona qualità ha costi di gestione sovrapponibili all'alessandrite, quindi il prezzo che viene proposto all'utenza, come dicevo, se si lavora con apparecchi di fascia alta non è correlato alla scelta di una delle due sorgenti.
Cordiali saluti