Utente 571XXX
buonasera, vi scrivo poichè a mia figlia di 9 anni, a seguito di un normale controllo prima della partenza per la colonia estiva, è stato riscontrato un rigurgito aortico di grado moderato con presenza di doppio jet, inversione protomesodiastolica del flusso di aorta discendente (vena contracta 0,4 cm).
Sin da piccolissima attraverso gli elettrocardiogrammi e fonendoscopio dei medici pediatri si era riscontrato un 'soffio innocente' e non si era data la giusta importanza che invece è ora emersa. Le è stata prospettata un'operazione in età più adulta con follow up frequenti ma non riesco a capire quale possa essere stata la causa di tale problema e della mancata individuazione in 9 anni nonostante i controlli previsti dal ssn, e di cosa meglio fare per i futuro.
Grazie per l'attenzione, sono preoccupato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora
un soffio può essere definito "innocente" solo escludendo problemi valvolari e questo può esser fatto solo con un ECOcolor doppler cardiaco, indagine che sicuramente avrebbe dovuto fare prima....Di fatto comunque non cambia molto poichè le indicazioni ad un eventuale intervento quando sarà adulta sono corrette. Per le cause è sicuramente nata con questo problema.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 571XXX

Iscritto dal 2008
grazie per il celere consulto dott. Rillo. Le chiedo gentilmente delle indicazioni per ridurre al minimo il rischio cardiaco per la nostra bambina durante la sua crescita: oltre ad evitare/limitare attività agonistiche, sforzi e sovrappeso, ci sono comportamenti da adottare o stili di vita da perseguire? Perdoni la banalità delle domande ma vorrei arrivare all'eventuale intervento con il minor danno possibile.
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore il problema di sua figlia è a carico della valvalo e non dell'arteria aorta, pertanto quanto sicuramente le è già stato consigliato è sufficiente.....
Si tranquillizzi