Utente 343XXX
Buongiorno ho 32 anni e da 3 mesi soffro nuovamente di una cisti sacro coccigea. Voglio precisare che nel 2004 mi sono gia sottoposto ad un'intervento chirurgico per asportare una cisti fistolizzata. La mia domanda nasce dalla diversità della mia esperienza. La prima volta il processo è stato molto lento partito con pochi dolori pian piano è arrivato alla fistolizzazione nell'arco di un paio d'anni. Questa volta ho avvertito i primi dolori da fine novembre, all'esigenza prendevo degli antinfiammatori e dopo qualche giorno ritornava tutto sotto controllo, invece da sabato 10 maggio ce qualcosa che non va in quanto il dolore è partito pian piano sino ad arrivare a domenice sera dove la pulsazione il prurito e i dolori erano molto insistenti e in più ho notato un certo gonfiore e tutta la parte arrossata cosa che precedentemente non è mai successo. Sto assumendo degli antinfiammatori come consigliato dal chirurgo ma niente il dolore si affievolisce e dopo un po riparte. Ho fatto anche un'ecografia sempre sotto precrizione del chirurgo e in efffetti c è una cisti di 8.5 millimetri questo però a gennaio. Ora vi chiedo in base alla vostra esperienza, il percorso è quasi sempre nell'attesa che si fistolizzi oppure può capitare che si gonfi sempre di più tanto da correre in ospedale per un'incisione? In attesa di un vostro gentile riscontro porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Puo' formarsi un ascesso.
In ogni caso credo vada considerato un reintervento.
Prego.
[#2] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno dottore e grazie per la celerità nella risposta. Sono consapevole che si debba considerare nuovamente un reintervento chirurgico e questo onestamente non è che mi faccia poi molto piacere, ma per attutire il dolore e la senzazione di pulsazione e fastidio mi consiglia una cura antibiotica? Oppure se posso permettermi secondo lei sarebbe più appropriata una pomata al cortisone in modo da togliere almeno la forte infiammazione. Poi nei prossimi giorni sentirò l'ospedale per fissare nuovamente un incontro con il chirurgo per stabilire un nuovo intervento. Nel ringraziarla ancora porgo cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Probabilmente no ma eventuali terapie vanno decise dopo la visita. Prego.