Utente 647XXX
grazie a chiunque risponderà.Sono una ragazza di 23 anni,premettendo che nel periodo primaverile da 2 anni a questa parte compaiono dei lievi sbandamenti,squilibri non invalidanti fortunatamente,sia quando cammino che quando mangio e sono a tavola,che si attenuano nel tempo.Ho fatto una visita dall'orl,gia' 2volte,il primo non ha neanche ritenuto necessario l'esame vestibolare,invece,Avendo fatto una radiografia cervicale mi hanno riscontrato una verticalizzazione della lordosi cervicale tendente alla cifosi.Da qui ho incominciato delle terapie,massoterapia ,mobilizzazione della colonna e rmss cervicale.Devo dire che qualche miglioramento lo sto notando essendo alla quarta seduta.La scorsa settimana prima d iniziare le terapie mi sono recata 2 giorni al mare.Salita in barca(tipo motoscafo),non nave o traghetto, ho incominciato ad accusare fastidi,erano gli ultimi giorni di ciclo mestruale,ho avvertito un blocco allo stomaco,avevo fatto precedentemente una normalissima colazione con latte e biscotti,e successivamente preso 2/ 3 sorsi di succo di frutta a distanza d una mezz'ora.In barca dopo essermi fatta il bagno ho purtroppo dato di stomaco.Scendendo dalla barca ovviamente avevo quella senzazione di ondeggiamento ,che si e' attenuata nel corso delle ore.Tornata a roma sembrava stessi meglio ,ma dopo 2 giorni,una mattina alzandomi dal letto ho avvertito uno sbandamento molto forte che mi riportava a sdraiarmi,ho raggiunto comunque la cucina per un po' di zucchero.La nausea c'era.Ho trascorso una giornata a riposo,e per un paio di giorni con poco appetito.Secondo un vostro parere,vorrei capire se potrei soffrire di mal di mare,ed eventualmente come prevenire il tutto,perche' e' veramente una brutta sensazione.Oppure attribuire tutto cio'ad un calo improvviso d pressione,in quanto non mi girava la stanza ,ma sbandavo.Grazie mille,aspetto vostre notizie.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non è possibile rispondere con certezza; i disturbi che riferisce possono avere molteplici origini, come già sa (ipoglicemia, ipotensione, problemi ORL per patologie labirintiche, cupololitiasi, ecc), alle quali si possono aggiungere problemi vascolari e, secondo alcuni, problemi legati alla postura. Il quadro rx (unito alla giovane età) difficilmente può giustificare la causa dei suoi problemi.
Le consiglio quindi di parlarne con il Suo medico che valuterà a quali indagini deve sottoporsi. Le consiglio anche di rivolgere il quesito ai Colleghi ORL di questo sito, che sicuramente ne sanno più di me.
Premesso questo non si può escludere che, oltre a ciò, soffra il mal di mare. In genere quei disturbi che ha lamentato in barca vengono accusati anche in auto, soprattutto in particolari circostanze. Certamente la colazione così liquida non l'ha aiutata.
Una volta accertato comunque (e indipendentemente dalle vertigini posizionali che sembra riferire) che soffre di cinetosi può trovare un discreto sollievo indossando i braccialetti che stimolano ai polsi i punti di agopuntura 6 P (6 Pericardio), da cui il loro nome; aggiungo che una volta individuati questi punti, li può massaggiare profondamente in caso di necessità. Questo, lo ribadisco, si riferisce solo alla cinetosi e non alle vertigini di altra origine.
[#2] dopo  
Dr. Agostino Canessa
28% attività
0% attualità
16% socialità
RAPALLO (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Mi sono letto tutte le sue mail e relative risposte, vorrei raccontarle la " Vertigine ", in linea di massima e con eccezioni possiano dividere le vertigini in buone e cattive o potenzialmente tali. Le buone sono quelle che dipendono da una inprovvisa causa che agisce direttamente sull'organo dell'equilibrio, il vestibolo. Tali VERE vertigini insorgono abbastanza improvvisamente, con violenza e pertanto causano una inabilita' che puo' durare un tempo variabile, anche qualche giorno! ma sono "buone" perche' per forza guariscono anche se il medico non ne capisce niente. Questo perche' e' il nostro cervello che ristabilisce l'equilibrio dei segnali che arrivano dalla periferia, ma per fare cio' ha bisogno di stimoli. Cercare di ripartire il prima possibile e' la migliore medicina per questo tipo di disturbo. Detto cio' ne deriva che le vertigini che durano "da mesi" non possono essere delle labirintiti.
Quelle altre vertigini che non sono vertigini sono detti disturbi dell'equilibrio e possono avere tantissimi papa'. Consiglio, se lo specialista O.R.L. interpellatone ha escluso la labirintite vera di eseguire una TC encefalica con mezzo di contrasto allo scopo aggiuntivo di tranquillizzare su possobili nature cranio_encefaliche.
[#3] dopo  
Utente 647XXX

Iscritto dal 2008
LA ringrazio infinitamente,quindi mi sta dicendo che e'al quanto improbabile che qsto disequilibrio che mi si presenta sia da attribuire alla labirintite;a dir la verità non sono neanche una persona che si fissa o si focalizza su queste cose ,ma purtroppo quando mi ritrovo proprio nel mese di marzo-aprile a risentire questa instabilità,mi pongo moltissime domande,incominciando molte visite.Andando da mille medici, i quali neanche loro sanno cosa dire.Per esempio l'ultima visita fatta da un otorino è stata 10 giorni fa,il quale non mi ha riscontrato ne cerume ne altro,anche se dall'orecchio destro non sento alla perfezione come al sinistro,dicendomi di provare a fare un esame cardio circolatorio.un'ultima cosa,non so se questi elementi possono far capire meglio la mia situazione,fortunatamente questi fastidi trascorsi maggio giugno tendono ad attenuarsi,comparendo solo in rarissimi casi,ad esempio in luoghi dove c'e' aria condizionata,oppure un esempio banale ma significativo in luoghi come(al porto),dove c'e molta umidità,questi sono degli esempi.Mi auguro che con il passare del tempo riusciro' a togliermi tutte queste domande,anche perche' non riesco a venirne a capo purtroppo.Grazie mille .
[#4] dopo  
Dr. Agostino Canessa
28% attività
0% attualità
16% socialità
RAPALLO (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
se mi dice che da un orecchio non le pare di sentire alla perfezione allora e' anche necessario eseguire un esame audiometrico tonale ed un esame vestibolare con stimolazione termica, il quale con tutti i limiti e le critiche (anche mie) pu0' fornire informazioni aggiuntive ed utili. Mi spiego meglio... se la sensazione provocata dalla stimolazione diretta dell'organo dell'equilibrio e' simile alle sue sensazioni "vertiginose" allora il colpevole e' il labirinto altrimenti il disequilibrio dipende da altro... Saluti
[#5] dopo  
Utente 647XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per avermi risposto ,si in effetti l' orecchio destro principalmente lo sento a volte leggermente ovattato,cio' lo noto quando copro con la mano un orecchio e viceversa,sento la differenza ,sento meglio con il sinistro,l'otorino non avendomi riscontrato cerume ,mi ha consigliato di farmi un ESAME CARDIO-CIRCOLATORIO,A parte questo io ho una verticalizzazione della lordosi fisiologica che tende alla cifosi,causandomi un indurimento nella parte sinistra del collo la mattina quando mi alzo,poco piu' su della spalla sinistra e quando ho fatto le sedute di fisioterapia a giugno le cose miglioravano.
Di certo non intendo farmi una diagnosi da sola ,perche' non sono assolutamente competente,ma , mi chiedevo che se fossero vertigini o labirintite non avrei questi problemi solo da marzo-aprile a giugno,ma perdurerebbe nel tempo.Vorrei se possibile un consiglio spassionato riguardo a qualche specialista in studio o in ospedale a roma se possibile,perche' purtroppo ogni anno nel periodo di marzo rallento molto gli studi,e questo non me lo posso permettere piu';ho sentito parlare del san raffaele(roma zona pisana),ne sa qualcosa?GRAZIE ANCORA PER IL TEMPO DEDICATOMI.
[#6] dopo  
Dr. Agostino Canessa
28% attività
0% attualità
16% socialità
RAPALLO (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
l'esame cocleovestibolare che le ho consigliato lo puo' fare tranquillamente in ospedale a Roma e poi mi faccia sapere. arrisentirci