Utente 346XXX
Salve,
sono un ragazzo di 23 anni e il 26 aprile 2014 ho effettuato un intervento di rimozione del 48 che era totalmente incluso. A peggiorar la situazione vi era il fatto che tra le radici passavano sia il nervo alveolare che l'arteria. Per fortuna l'intervento a detta del chirurgo che mi ha operato è andato tutto bene. Dopo tre giorni dall'intervento mi hanno tolto due dei quattro punti e il restante dopo altri quattro giorni. Vi è ancora un buco molto ampio che ci mette un pò dovendosi chiudere per seconda intenzione. Eseguo la pulizia dei denti ogni volta che mangio e subito dopo pulisco il buco mediante una siringa con acqua ossigenata e fisiologica, dopo di che applico una crema gel a base di clorexidina. Il problema che mi è sorto da quasi tre giorni (11/12 maggio) e che il molare adiacente al luogo dell'intervento presenta un colorito non consono alla norma ossia ha un colore bruno/nero che prende anche un po il colletto. Non ho dolore, solo se tocco il dente e cerco di "muoverlo" sento un po fastidio come penso giusto sia avendo un tempo di guarigione, l'osso, di circa 3-4 mesi..il chirurgo dopo l'estrazione mi disse che ha dovuto limare quel molare e che avremmo dovuto vedere in futuro se rimuoverlo o meno..
cosa può essere dovuto questo evento?necrosi?oppure è stato intaccato il nervo???
Grazie, spero in buone nuove perchè non vi nascondo che sono un po spaventato dovendo eseguire la rimozione degli altri denti del giudizio che hanno le stesse caratteristiche di quest ultimo. :S
[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia
28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Buongiorno, direi, così a sensazione, senza poter vedere, che il colorito brunastro del dente vicino non dovrebbe dipendere da danni pulpari in quanto ci sarebbe dolore vivo, specialmente durante gli "scrollamenti". Potrebbe essere invece effetto della crema gel con clorezidina che tinge lo smalto, magari mescolato con qualche residuo ematico che può gemere ancora dalla ferita. Mi spiace per la "limatura" a quel settimo. Escluderei però l'eventualità di estrarlo, se il danno fosse grave ricorrerei semmai ad una corona in metallo-ceramica per proteggere l'eventuale scopertura dentinale.
Cordialmente.
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Macrì
36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Gentile paziente,
è senz'altro la clorexidina coe ha detto il collega.
Il colorito scuro dovuto ad una necrosi non è mai così precoce dall'evento traumatico.
Non si faccia estrarre il settimo.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
Vi ringrazio innanzitutto per la celere risposta.
Quindi smetto con l´utilizzo del gel con clorexidina a questo punto?
Il dente resterà sempre di quel colore o con il passare del tempo ritornerà bianco?
Quindi in caso il chirurgo opti per la rimozione del settimo mi devo opporre e richiedere se possibile una corona in metallo-ceramica?
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia
28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Buonasera, direi che può tranquillamente smettere con il gel e per quanto riguarda il colore vedrà che tornerà normale. Per quanto riguarda il settimo, assolutamente non l'estrazione, salvo che non ci siano patologie che non conosciamo, eventualmente corona, se il danno, fatto dal collega in fase operatoria, ha scoperto in maniera significativa la dentina, rendendola facilmente aggredibile da processi di infiltrazione cariosa, ove la cosa non sia risolvibile con una otturazione in composito.
Cordialmente.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Macrì
36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Gentile paziente,
non credo sia opportuno sospendere la clorexidina senza una visita diretta, inoltre la sospsensione della stessa non restituirebbe il colore orinale al dente; occorerebbe una seduta di igiene professionale per eliminare il pigmento dal dente.
Non mi farei estrarre il settimo, ma sul cosa fare è la visita diretta dirimente non spettando sicuramente a lei proporre ad un professionista la soluzione.
Cordiali saluti