Utente 346XXX
A mio marito è stato diagnosticata una cheratite erpetica nel novembre 2009 curata con omatropina, zovirax 800 e zovirax pomata.
Da allora ha avuto diversi casi di recidive: gennaio 2010, aprile 2011, giugno 2012, marzo 2013, gennaio 2014 e l'ultima maggio 2014, Nonostante stesse facendo la cura preventiva di zovirax 400 due al dì. Gli occulisti che lo hanno in cura alle cliniche di Sassari non hanno saputo dire con certezza se si tratti di un simplex o di un zoster. La prima volta hanno parlato di uno zoster, poi non si sa...Tutto comincia di solito con una situazione di stress. I sintomi si presentano con linfonodi ingrossati e stanchezza qualche giorno prima. Poi l'occhio comincia a dar fastidio e a diventare rosso, intendo al suo interno e non le palpebre e malessere generale. Se non si interviene immediatamente con le cure peggiora velocemente. Ormai non sappiamo più cosa fare nè a chi rivolgerci per evitare queste ripetute ricadute. Qualcuno può aiutarci? Vi ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mia giovane amica
un herpes zoster va affrontato in maniera multidisciplinare e dopo approfondite valutazioni cliniche
da tempo ritengo superata la terapia da lei indicata
preferendo farmaci molto piu' innovativi
moderni
ed
efficaci
....
[#2] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio della sua attenzione. Ma come dicevo non sappiamo se è un zoster o un simplex. Possiamo fare qualche esame specifico per stabilirlo con certezza? I sintomi che ho descritto sono sufficienti a stabilirlo? Oppure la terapia è la stessa per entrambi i virus? La diagnosi è stata molto frettolosa, a mio avviso, e da personale medico con poca esperienza.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
in entrambi la terapia e’ la stessa
[#4] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio tanto del tempo che mi ha dedicato. Ora vedremmo cosa si può fare. cordiali saluti.