Utente 346XXX
Buonasera,
Sono una ragazza di 21 anni e faccio danza a livello agonistico dall'età di 4 anni. Non ho mai avuto problemi di salute.
Sono stata ricoverata in data 26/03 per una bruttissima sinusite ed un granulama formatosi sotto il nervo del giudizio che mi ha causato un'infiammazione del trigemino; oltre questo avevo 140 battiti al momento del ricovero e la pressione alta. Nei giorni successivi la pressione è tornata normale con la cessazione del dolore.
Oltre a gli esami per la sinusite e il granuloma mi hanno fatto vari elettrocardiogramma che mostrano tutti la presenza di una tachicardia sinusale e l'eco-cuore il quale non presenta anomalie. Sono stata dimessa in data 02/04 con altri esami da fare quali holter, esame del sangue per vedere renina e aldosterone ed eco doppler all'arteria renale.
L'holter mostra aumenti di frequenza cardiaca intorno ai 130/140 battiti anche a riposo e picchi che si aggirano intorno ai 195/200 battiti durante lo sforzo, come le scale o una camminata veloce. Gli esami del sangue vedono la renina a 59,06 pg/ml, aldosterone 275,99 pg/ml.
In questo periodo ho la pressione nella mattina intorno a 95/60 mmHg e la sera 105/70 mmHg. L'eco doppler non presenta nessuna alterazione dell'arteria renale e dei reni.
Sono rimasta in contatto con i medico del reparto dove ero ricoverata ma non sanno darmi una risposta precisa. Io mi sento molto stanca tant'è che non faccio più sport e ho continui giramenti di testa, percepiscono la tachicardia molto spesso durante la giornata e vorrei trovare una soluzione a questo problema.
Sto aspettando di fare una visita da uno specialista e intanto chiedo consiglio a voi per avere la situazione più chiara.
Vi ringrazio infinitamente per la cortesia.
Rimango in attesa della vostra opinione.
Veronica

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi di una vera e propria aritmia che viene denominata tachicardia sinusale inappropriata...ma francamente non posso esprimermi in maniera chiara perchè è necessario visionare la documentazione cardiologica e se necessario integrarla con altre indagini...Mi sento di consigliarle di affidarsi ad un bravo aritmologo.
Cordialmente