Utente 125XXX
Gent.mi Dott,ri,
a seguito di rilevamento di atteggiamento scoliotico con DSM arti inferiori è stata eseguita a mio figlio una radiografia che ha confermato tale diagnosi paramorfica destro concava dorso-lombare con disallineamento spino pervico (forse il radiologo voleva dire pelvico?) nonostante l'utilizzo di un rialzo di cm. 0,5 a sinistra. In attesa di nuova visita specialistica potremmo sapere cosa vuole dire esattamente tale tipo di disallineamento e se si può trattare? Il ragazzo fa nuoto da 8 anni ma ho letto che tale attività sportiva non è in tali casi coadiuvante come per esempio la pallavolo o la pallacanestro (e che comunque ci sono degli stili natatori adatti e altri inadatti a tali paramorfismi. In attesa di cortese riscontro ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Gianni Nucci
32% attività
12% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
gli ultimi studi riportati dal GSS (gruppo studio scoliosi) dimostrano che gli sport non hanno un così grande impatto positivo o negativo sul rachide come prima si pensava, e addirittura il nuoto (una volta panacea per ogni problema di schiena) può essere controproducente in alcuni casi.
Venendo al caso specifico,
con la risposta che ci riporta non è possibile dire niente di sensato, fondamentale è la visita dell'ortopedico per dire se tali alterazioni rientrano nella "normalità" (quanti di noi hanno una gamba più corta senza avere problemi!) o se vanno seguite e trattate.
Per quanto riguarda il rialzo sotto al piede, esso va messo e deciso nella sua entità dopo scrupolosa visita e visione delle radiografie, perché le cose possono cambiare tra organismi in crescita e adulti, e in atteggiamenti scoliotici o scoliosi vere, e in scoliosi a bacino escluso o incluso.
Si faccia seguire quindi dallo specialista ortopedico che abbia una esperienza in postura dei bambini.
Saluti cordiali.
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore,
siamo consapevoli che una risposta alla tipologia di trattamento da seguire può esserci data solo attraverso il consulto diretto dello specialista che sta seguendo mio figlio e che potrà visitare nuovamente mio figli solo tra una decina di giorni. Avevo dimenticato di precisare l'età di mio figlio, 15 anni, ma quello che mi chiedo in modo particolare è il significato di disallineamento spino-pelvico... la ringrazio anticipatamente se può aiutarci a capire. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Gianni Nucci
32% attività
12% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Non si tratta di un termini ne comunemente usato dagli specialisti della scoliosi, ma si Siferisce ad un bacino e un rachide non in asse tra loro, cosa di per sé priva di importanza presa da sola.
Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora dottore,
e in effetti l'ortopedico si è "limitato" a consigiare un rialzo di 0,5 cm. sotto il tallone per tenere la colonna vertebrale allineata, almeno fino a quando il ragazzo che ora ha 15 anni, non raggiunge 18 anni.