Utente 345XXX
Preg.mo dottore,

Nel corso di una colonscopia virtuale,per accertare lo stato dei miei diverticoli,

il radiologo ha evidenziato fra l'altro la presenza di"una vasta lesione litica

concamerata dell'emibacino sx che,per le caratteristiche strutturali,sembrerebbe imputabile a cisti aneurismatica".La mia domanda e':

tale eventuale cisti e' di natura ossea o vascolare?In un caso o in entrambi

a quali specialisti e o chirurghi mi devo rivolgere?

senza volerla impegnare piu' di tanto,per una questione di correttezza,

il problema e'risolvibile,alla luce anche della mia eta'(anni 80),oppure

posso sopravvivere cosi? deferenti saluti
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La cisti aneurismatica è una lesione simil-tumorale che insorge nella prima - seconda decade ed è estremamente rara dopo i 50 anni, oltre che manifestarsi con dolore, di cui non fa menzione nella Sua richiesta. In ogni caso qualsiasi lesione dell'osso è di competenza dell'ortopedico. Si faccia aiutare dal Suo medico curante per individuare un ortopedico esperto in tumori dell'osso, che, per la propria esperienza e l'occhio esercitato, già vedendo la RMN potrà darLe una risposta più fondata e consigliare il da farsi. Se si tratta di una cisti aneurismatica si può ridurre l'apporto di sangue con l'embolizzazione attraverso l'impiego di una "colla" particolare, e in tal caso l'ortopedico si avvale di un Radiologo interventista. È comunque prematuro parlare di ciò : la prima cosa da fare è ottenere una diagnosi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Gent.mo dottore,

La ringrazio per la risposta fornitami.ora,il radiologo parla di una vasta lesione litica

concamerata nell'emibacino di sx che,secondo lui,potrebbe trattarsi di una ciste

aneurismatica. Mi resta il dubbio se trattasi di un tumore all'osso o di una

ciste aneurismatica.Come fa lo specialista delle ossa a stabilire la natura

della ciste,dato che si trova all'interno del bacino?

E poi un'ultima considerazione: non ho e non ho mai avuto in questi ultimi

anni fino ad oggi alcun tipo di dolore,ne' fastidi di alcun genere,se si eccettuano

i soliti fastidi caratteristici della diverticolite. distinti saluti



[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ogni tumore, ogni osteolisi, ogni lesione pseudotumorale ha caratteristiche specifiche (aspetto dei bordi, rapporto con i tessuti sani circostanti, aspetto del contenuto, forma, sede, ecc) che rendono possibile la diagnosi talvolta con certezza e più spesso con presunzione (e in questo caso sono necessari altri accertamenti, dalla TAC alla scintigrafia alla biopsia) . Non qualsiasi "specialista dell'osso" è in grado di fare ciò ma sicuramente l'ortopedico esperto in tumori dello scheletro ha un occhio molto addestrato ed è possibile che dica subito di cosa si tratta. L'assenza di dolore e l'età sono poco compatibili con la cisti aneurismatica, ma senza vedere le immagini non è possibile decidere nulla. Forse è semplicemente un fibroma osseo o una displasia fibrosa per cui non è necessario fare nulla. Se ha fatto in passato altri esami radiologici (rx bacino, TAC, ecc) li porti con sé quando andrà dall'ortopedico esperto in tumori dell'osso.
Ci faccia sapere l'esito delle indagini
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Gent.mo dottore,

La ringrazio vivamente per la risposta.Le faro' sapere l'esito degli accertamenti

distinti saluti
[#5] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
preg.mo dottore,

con riferimento alla sua ultima gentile risposta ai miei quesiti circa la ciste

aneurismatica,mi sono rivolto al primario dell'istituto ortopedico che,svolte le

opportune verifiche e piu' approfonditi accertamenti radiologici,ha accertato che

non si tratta di una ciste aneurismatica,ma di una alterazione litica di tipo

adiposo,con calcificazioni amorfe.secondo il suo parere,si tratta di un lipoma

intraosseo.Tale diagnosi ,da quanto ho potuto capire,si avvicina alla sua tesi,quando

ha messi in dubbio,senza conoscere le immagini,la presenza di una ciste

aneurismatica.E cio' e' particolarmente significativo ai fini di un giudizio complessivo,

al quale lei ha dato il massimo contributo.Con l'occasione,le porgo

distinti saluti
[#6] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La ringrazio per averci aggiornato. Segua le indicazioni dello specialista, anche per quanto riguarda i controlli evolutivi, se previsti
Cordiali saluti