Utente 130XXX
Salve Dottore, volevo chiederLe un consiglio per mia madre. Da qualche settimana presenta difficoltà respiratorie e, a seguito di visita cardiologica, le è stata diagnosticata una valvulopatia aortica degenerativa (stenosi severa) in labile compenso clinico. Data l'età del soggetto (92 anni), anche se fisicamente non presenta problemi, il cardiologo ritiene inopportuna l'eventuale sostituzione valvolare. Volevo chiederLe se sarebbe possibile tentare una sostituzione con una protesi biologica o se esiste un qualsiasi altro intervento, magari non invasivo, per la risoluzione della problematica, dato che nessuno tenterà un intervento in anestesia totale su un soggetto di 92 anni.
Grazie.
Distinti saluti.

Lina Abbondio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
C'è la possibilità di intervenire per via percutanea, ma se questo sia il caso di sua madre non posso stabilirlo io a distanza e per via telematica. Il consiglio che posso darle è di affidarsi ad uno specialista del settore (emodinamista) che valuterà questa opportunità e le dirà se è possibile farlo a sua madre.
Cordialmente