Utente 346XXX
Buongiorno,vorrei esporre un mio disturbo che da qualche anno mi accompagna quotidianamente:avverto una fastidiosa tachicardia soprattutto al mattino e dopo uno sforzo fisico,premetto che per questo disturbo ho eseguito vari accertamenti un ECG,eco-cuore test da sforzo e holter 24 h,nell'holter veniva riportato una frequenza media di 88 bm.Ho provato a misurarmi i battiti e al mattino dopo colazione raggiungo anche i 104-108 battiti al minuto a riposo,dopo pranzo e dopo cena la frequenza si attesta sui 95 bm,e a stomaco "vuoto" ho circa sui 85 battiti al minuto e basta che faccia uno sforzo fisico per arrivare sui 95 bm rimanendo costante per circa un oretta,premetto che questa frequenza la riscontro nei momenti di tranquillità,senza stress universitari ecc..,e il momento che mi da fastidio di più è proprio al mattino dopo colazione,un annetto fa ho eseguito anche gli esami tiroidei ft3-ft4 usciti nella norma,soltanto che accorgendomi che il mio medico curante non aveva messo il tsh ,l'ho eseguito qualche mesetto fa uscendo anch'esso buono(1,26) quindi non credo che si tratti della tiroide,francamento ho pensato a uno squilibrio surrenale,un eccesso di cortisolo e adrelanina,però so che codesti ormoni provocano anche ipertensione e sinceramente io ho una pressione buona,e non ho eseguito tali esami,voi che ne pensate?posso fare qualcosa per ridurre la frequenza?grazie mille per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È fumatore? Beve molti caffè? Assume farmaci?
Non pensi a sciocchezze come " squilibri surrenalici" smetta di andare su internet a trovare diagnosi strampalate.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
No Dottore ho smesso di fumare un paio di anni fa,non assumo farmaci e bevo soltanto un caffe al giorno,è una frequenza da preoccuparsi?.grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E allora non ha niente di cui preoccuparsi. Faccia un prelievo per gli ormoni tiroidei e poi cammini molto, almeno un ora al giorno. La frequenza si ridurrà
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
Capisco, mi scusi dato che il tsh l'ho ripetuto 2 mesi fa ,devo ripeterlo lo stesso o mettere solo ft3 e ft4?
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
non è lei he deve "mettere" fT3 fT4 è il suo Medico che deve lrescriverle il dosaggio degli ormoni tiroidei ed il TSH non è un ormone tiroideo mentre fT4e fT3 lo sono. ne parli con lui
arrivederci
[#6] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
grazie mille per la disponibilità Dottore seguirò il suo consiglio Buonaserata.
[#7] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera Dottore,le vorrei aggiornare su un avvenimento,oggi prima di un esame universitario ho avuto una spiacevole crisi di nervosismo(credo che si tratti di panico),ero molto nervoso e durante questa crisi ho avvertito una seria di extrasistole,lei cosa pensa potrebbe essere normale?grazie ancora.
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È perfettamente normale sentire qualche extrasistole sotto stress psicologico
Arrivederci
Cecchini