Utente 347XXX
Buongiorno,
una mattina dello scorso mese di gennaio, mi sono svegliato con un forte dolore alla spalla destra al quale però non ho dato importanza non avendo avuto traumi che lo potessero causare.
Il dolore però, trascorse alcune settimane non accennava a diminuire e ho fatto una ecografia con la seguente diagnosi:L'esame evidenzia tenosinovite del CLB con falda di versamento lungo la guaina sinoviale. Cuffia dei rotatori a spessore conservato senza segni di lesione tendinea.
Segue visita fisiatrica: quadro di spalla congelata con limitaz. su tutti i piani /abduz. a 30°, elev. a 60° e intrarot con pollice alla L3). Compenso della scap. torac.
Il fisiatra consiglia cicolo di terapie: tekar e kines e RSM urgente.
La risonanza magnetica effettuata il 5-5-2014 riporta:
Conservato il segnale proveniente dalle componenti ossee.
Tendinopatia inserzionale di grado medio-elevato sul sovraspinato e sottoscapolare, in assenza di particolari discontinuità delle fibre o calcificazioni documentabili con la metodica.
Modesto versamento articolare distende prevalentemente il recesso coracoideo e la borsa del sottoscapolare.
Lieve quadro di tipo tenosinovitico interessa la guaina del capolungo del bicipite omerale.
Segni di sofferenza dell'osso subcondrale in corrispondenza della regione paratrochitica omerale.
Normali il sottospinato ed il piccolo rotondo.
I rapporti gleno-omerali ed il trofismo muscolare sono conservati.
Vi chiedo gentilmente un V/s parere e delucidazione in merito e sopratutto sul punto "Segni di sofferenza dell'osso subcondrale in corrispondenza della regione paratrochitica omerale", perchè qualcuno mi ha detto che potrebbe esserci un buco nell'osso!
Vi ringrazio e saluto cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La sua patologia si configura in quella che viene chiamata: "Spalla dolorosa".
In sintesi vi sono alcuni patologie che elenco:
1. patologia del tendine del capo lungo del bicipite (legga il link : http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1987-patologia-capo-bicipite.html )
2. una t endinopatia inserzionale di grado medio-elevato sul sovraspinato e sottoscapolare (legga il link: http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1722-lesioni-cuffia-rotatori-cdr.html )
3. segni di sofferenza dell'osso subcondrale in corrispondenza della regione paratrochitica omerale: si tratta di una minore densità o modificata struttura biologica dell'osso subito al di sotto della cartilagine (se fosse stato un "buco" nell'osso il radiologo avrebbe parlato di "area di riassorbimento osseo o cisti subcondrale o geodi subcondrali o più semplicemente cisti ossea)
Auguri
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Desidero ringraziarLa per la velocità nel rispondere e per avermi un po' tranquillizzato.
Le chiedevo se fosse il caso di procedere a fare delle radiografia e altri esami per valutare la densità ossea.
Grazie e buon lavoro.