Utente 318XXX
Salve,
non è la prima volta che scrivo a voi del mio problema, ora però ho i risultati della risonanza magnetica e volevo chiedervi un parere.
In breve i sintomi che provo sono: fastidio all'inguine sinistro e basso ventre sinistro, al testicolo sinistro, a volte gluteo e gamba sempre a sinistra.
Il fastidio aumenta da seduto, diminuisce molto quando faccio nuoto o quando sono sdraiato.

Questo è il referto:

RMN colonna lombosacrale

Riduzione della fisiologica curvatura in lordosi.
Minimo bulging discale non significativo a livello L5-S1.
Irregolarita delle limitanti somatiche della gran parte dei metameri studiati per la presenza di piccole ernie di Schmorl.

RMN bacino

Modica e soffusa iperintensita di segnale nella sequenza Stir a livello della porzione interna della cavita acetabolare di sinistra, come per verosimile soffusa condizione algodistrofica di circa 28 mmm di Dm. Modica alterazione dell'intensita di segnale della porzione inferiore, inserzionale,del muscolo ileopsoas di sinistra, con sottile falda fluida perifasciale, come per esiti distrattivi. Necessario videat specialistico.

Ho gia sentito il parere di un ortopedico, mi ha consigliato delle iniezioni di ozono.

Che cosa ne pensate?

Grazie cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il referto che trascrive fa probabilmente riferimento ad una sindrome algodistrofica in esito ad un trauma, magari inavvertito, a livello dell'articolazione coxo femorale sn. L'algodistrofia rappresenta in pratica una forma localizzata di osteoporosi che riconosce numerose cause tra cui i traumi. La terapia, per evitare sviluppi invalidanti, deve essere pronta e specifica. Scarico dell'articolazione, bisfosfonati, vitamina D e minimo dosaggio di cortisonici rappresentano al momento la terapia più efficace per la risoluzione del problema. Successivamente sarà importante anche il parere di un fisiatra per un programma riabilitativo. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Salve dottore, la ringrazio per la risposta.
Quindi posso essere sicuro che è questa la causa dei miei fastidi all'inguine/pube sinistro? Mi sono dimenticato di scrivere che in quella zona c'è anche in linfonodo infiammato.
E' un anno che vado avanti con questo fastidio e si è sempre pensato ad una forma di colite. Possibile che sia una conseguenza della colite?

Grazie cordiali saluti.
[#3] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Quello che ho scritto rappresenta un orientamento diagnostico in un contesto virtuale come questo e quindi con tutti i limiti del caso. Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Salve dottore,

vorrei raccontarle una cosa che ho notato in un paio di occasioni.
Facendo lavori per esempio in giardino che mi costringono ad abbassarmi, ho notato che il giorno dopo ho dei fastidi muscolari, tipo acido lattico il giorno dopo la palestra quando si riprende a fare pesi dopo un periodo di inattività.
La cosa che penso sia correlata al mio disturbo è che questi fastidi muscolari li ho solo alla gamba sinistra e anche il fastidio al pube sinistro sembra aumentato.

A parer mio sembra che il lato sinistro, basso ventre, inguine e gamba sia sovraccaricato rispetto al destro oppure c'è qualcosa che mi provoca infiammazione solo a sinistra e non a destra.

Cosa ne pensa?