Utente 347XXX
Gentilissimi dr,
vorrei porVi un quesito.
Seguo una terapia antibiotica che consiste in Zitromax 500, 1 compressa al giorno per 6 giorni.
Oggi sono al quinto giorno.
Dovrò assumere nei prossimi giorni Dostinex (cabergolina), una volta terminata la terapia con zitromax.
Nel foglietto illustrativo del suddetto antibiotico vi è scritto :
"In pazienti in trattamento con derivati dell'ergotamina la co-somministrazione di antibiotici macrolidi ha precipitato crisi di ergotismo. Attualmente non vi sono dati a disposizione sulla possibilità teorica di insorgenza di crisi di ergotismo; pertanto, azitromicina ed ergotami­na non dovrebbero essere somministrate contemporaneamente."

Vista dunque l'interazione tra i due medicinali, vorrei sapere quanto tempo impiega il farmaco (nel mio caso assunto in dose doppia) ad essere smaltito completamente dall'organismo, e quindi dopo quanti giorni ldopo la fine del trattamento con zitromax potrò assumere il dostinex (ne dovrò prendere 1 mg diviso in 2 giorni)

grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Diana
36% attività
4% attualità
16% socialità
VILLA LITERNO (CE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Salve,
l'azitromicina è un antibiotico a lunga emivita: circa 3 giorni.
Pertanto le consiglio, se non ha urgenza di assumere cabergolina, di aspettare almeno 1 settimana.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dr,
innanzitutto grazie per la celere risposta.
Ad ogni modo dovrei cominciare quanto prima la terapia con Dostinex per la soppressione della lattazione.
Dunque se dovessi cominciare il trattamento con cabergolina circa 2/3 giorni dopo la fine del trattamento con Zitromax quali rischi correrei? In cosa consistono le suddette "crisi di ergotismo"?
[#3] dopo  
Dr. Francesco Diana
36% attività
4% attualità
16% socialità
VILLA LITERNO (CE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
A mio parere 3 giorni possono essere più che sufficienti, considerando che dopo 3 giorni le concentrazioni di antibiotico sono già molto ridotte.
In ogni caso le crisi di ergotismo si manifestano con nausea, vomito, diarrea, astenia, fino alle parestesie. Ma sono manifestazioni molto rare.