Utente 741XXX
Salve, mi chiamo Emanuele e ho 18 anni. Descrivo subito il mio problema: toccando il glande avverto una piccola sensazione di dolore; non proprio da non poterlo toccare, ma il dolore c'è. Quest'ultimo sopravviene si fa sentire particolarmente quando il pene è in erezione; a tal punto il dolore diventa molto più forte, a livello di bruciore. Non ho mai avuto altri problemi all'apparato genitale, non avverto bruciore quando urino, e durante la masturbazione non avverto alcun tipo di fastidio, anche se devo precisare che mi masturbo col glande coperto dalla pelle (in quanto nello scoprire questa parte, a volte, avverto la pelle che tira 1po e di conseguenza ho paura a tirare troppo).
Vorrei capire se è qualcosa di grave, o facilmente risolvibile; dal momento che non ho ancora avuto rapporti sessuali, ci tenevo ad informarmi, anche perchè ho avuto non poco difficoltà nell'inserimento del preservativo, che difatti non sono riuscito ad indossare.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro ragazzo, non penso che ci sia nulla di amormale, ma per maggiori chirimenti si faccia vedere almeno dal suo medico di famiglia
[#2] dopo  
Utente 741XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore, la ringrazio del suo parere. Ho prenotato una visita dall'andrologo; fornirò ulteriori dettagli dopo il consulto.
Più che altro ero curioso di sapere se per risolvere il problema sarebbero bastate semplicemente delle pomate o farmaci ad effetto lenitivo, oppure qualcosa di più particolare (quali operazioni). Ci tenevo a precisare che il dolore che avverto non avviene sulla superficie del glande, ma al suo interno.
Buona giornata,
Emanuele.