Utente 282XXX
Salve, sono stato operato per pene curvo circa 2 mesi e mezzo fa. La mia curvatura era verso l'alto e verso destra, la prima di 45 gradi, la seconda di 30 circa. Oltre un leggero gonfiore sulla ferita dove furono applicati i punti esterni (sul lato sinistro) e della "rigidità" e leggerissimo gonfiore dove invece furono posti i punti interni (sempre sul lato sinistro) non ci sono altri segni evidenti dell'operazione. Tuttavia dopo circa un mese dall'intervento ho sentito come degli "strappi" nella zona dei punti interni.
Premetto che prima di questi strappi il pene in erezione era perfettamente dritto. Dopo qualche settimana, durante la prima masturbazione, ho subito notato un ritorno della curvatura, non come quella precedente, ma comunque visibile.
Ora mi chiedo se dopo quasi 3 mesi è possibile affermare che la curvatura residua rimanga o se è ancora troppo presto e se è possibile che scompaia.
Il chirurgo con cui mi sono operato ha detto che non dovrebbe essersi "strappato" nulla, tuttavia questa curvatura residua mi preoccupa.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,senza poter vedere,rimane difficile esprimersi nel merito.Credo che il giudizio del chirurgo debba tranquillizzare.Dubito che la leggera curvatura residua possa ridimensionarsi.Cordialità.