Utente 340XXX
Buongiorno, da circa un anno io e mia moglie stiamo provando ad avere un bambino.Dopo varie visite dai ginecologici su mia iniziativa ho effettuato uno spermiogramma, grazie anche alla vostra azione didattica che quotidianamente effettuate sul sito e di cui vi ringrazio anticipatamente. Lo spermiogramma ha indicato dei valori bassissimi, qui riportati:
volume 4 ml, Ph 8,4, concentrazione spermatozoi al ml< 2 milioni con motilità e morfologia spermatozoi non valutabile. Ho ripetuto l'esame per altre due volte con risultati simili. Mi sono sottoposto ad una visita urologica, tuttavia l'urologo dopo aver visitato i testicoli e la prostata mi ha consigliato di rivolgermi ad un centro per la fertilità, prescrivendomi l'effettuazione dei seguenti esami: ecografia testicolare, urinocoltura, spermiocoltura, ecografia transrettale e dosaggio serico di testosterone libero-totale, LH, FSH, prolattina ed estradiolo. Tutti gli esami hanno dato esito negativo, eccetto il dosaggio serico, che rivela il testosterone libero SG come 9.30 pg/ml quasi vicino al limite minimo di 8.90 pg/ml (ho 36 anni), testosterone a 6,38 ng/ml, beta estradiolo 24 pg/ml, LH 4,4 mUI/ml, FSH 6,2 mUI/ml e prolattina 12,2 ng/ml. Ho effettuato anche il PSA reflex con un valore di 0,92 ng/ml, che escluderebbe una prostatite. Il ginecologo del centro per la fertilità ha a livello implicito mostrato qualche perplessità sul valore del testosterone libero a 9,30 pg/ml, tuttavia mi ha indirizzato verso un centro di fertilità di secondo livello per una FIVET con probabile biopsia dei testicoli, congendandomi di non approfondire ulteriormente gli esami andrologici, dicendomi che con questi valori e con gli esami fatti non è possibile migliorare o sperare di farlo. Devo effettuare subito la FIVET e sottopormi alla biopsia dei testicoli? Non ha più senso appprofondire la problematica, perchè tanto non è oltremodo curabile? C' è qualche speranza di migliorare lo spermiogramma? Grazie per la solita attenzione e professionalità con cui siete soliti rispondere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lascio la parola ai colleghi più esperti di me presenti in questo portale.
Mi permetto di esprimere il mio parere : talvolta è possibile , con la giusta stimolazione ormonale, aumentare la quantità e migliorare la qualità del liquido seminale. Personalmente spesso è un tentativo che faccio con i miei assistiti. In caso di fallimento si invia la coppia nel centro dedicato
[#2] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dott. Militello per la celere risposta. Vorrei approfitare della sua disponibilità per richiederle:
-se ritene più utile che mi affidi al consulto di un endocrinologo
-se ritiene che il testosterone libero sia alquanto basso, considerando che il prelievo del sangue è stato effettuato alle 08 del mattino. Eventualmente a fronte di una cura ormonale dovrei rifare lo spermiogramma dopo tre mesi?
-Ritiene scientificamente validi l'assunzione d'integratori quali l'arginina, lo zinco e la vitamina A ed E?

Grazie nuovamente della pazienza e disponibilità.
Saluti