Utente 348XXX
Salve,
ho un problema di "balanite" che non riesco a risolvere da oltre 1 anno. Mi son recato da un andrologo, mi è stata diagnosticata una balanite, dopo una breve cura con Citrizan gel, il tutto è tornato alla normalità.

Dopo circa 2 mesi, è ritornata la balanite, stesso trattamento con Citrizan per 1 settimana e ho risolto di nuovo. Poi ancora dopo 1 mese si è ripresentata, nuovo trattamento Citrizan e ho risolto. Poi ho deciso di consultare un dermatologo, il quale non ha potuto verificare segni di balanite in quanto effettivamete non c'era più, ma solo secchezza al glande e mi ha prescritto Dermana Gel Intimo.

Da quando uso questo gel Dermana da 10 mesi ormai, non si è verificato più nulla, però in questi giorni ho sospeso l'applicazione del gel (giusto per verificare le conseguenze, mi son chiesto posso mai mettere il gel a vita?) e dopo 5/6 giorni riecco i segni della presunta balanite. Presunta perché questa volta (forse perché l'ho presa in tempo applicando di nuovo il gel Dermana) non ha segni evidenti, tipo prurito, dolore, cattivo odore etc. tranne che alcuni punti rossi sulla corona del glande, che tra l'altro quest'ultima, la noto un po' violacea alla base, ma probabilmente l'ho sempre avuta cosi. Inoltre, nel corso degli ultimi 10 mesi, mi si è formato qualche volta della materia bianca sotto il glande, che levavo con un cotonfiocchi e lavaggi accurati, probabile smegma.

Qualche suggerimento su cosa posso fare, considerato che un andrologo e un dermatologo per il momento non mi hanno risolto il problema?
Devo sempre applicare questo gel Dermana per evitare secchezza? Sembra che solo cosi non si ripresentano i sintomi della balanite.

Grazie mille!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

purtroppo, in presenza di questi casi clinici particolari e complessi, senza una valutazione diretta, è impossibile formulare una risposta precisa corretta, cioè capire la vera causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, riconsultare in diretta i suoi specialisti di riferimento.

Un cordiale saluto.