Utente 751XXX
Buongiorno gentili dottori e grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi.
Sono una ragazza di 28 anni, e circa 10 giorni fa ho contratto la varicella da mio fratello.
Il medico mi ha prescritto un antivirale (Zelitrex) che ho assunto per una settimana e che effettivamente ha ridotto di molto i fastidi della malattia.
Il mio problema è però un altro, e si concentra ovviamente... sul viso.
Questa mattina è caduta la crosta che più mi preoccupava e al suo posto è rimasto un bel cratere, "piuttosto" visibile e profondo. Premetto che la bolla in questione è uscita due giorni prima che mi venisse la febbre e tre giorni prima l'insorgenza delle prime pustole, e che quando la mattina mi sono accorta di averla era già aperta e arrossata (cosa che sinceramente mi aveva fatto pensare a una puntura di insetto), per cui non credo abbia avuto il suo normale decorso e di sicuro posso dire di non averla "provocata".
Volevo sapere se c'è qualche possibilità che il buco si ridimensioni e diventi almeno un pò meno evidente, e se posso eventualmente aiutare la rigenerazione della pelle in qualche modo (qualcuno mi consiglia il Gentalin).
Inoltre, per evitare che il sole aggravi i danni, posso usare una crema solare?
Grazie mille per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Ragazza, faccia visionare l'esito cicatriziale allo specialista Dermatologo per ottenere le opportune terapie che lo possano rendere esteticamente migliore, tenendo presente che la valutazione finale va fatta passati diversi mesi se non addirittura un anno e facendo attenzione massima, in tale periodo, alla fotoesposizione.
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 751XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per la risposta, gentilissimo.
Seguirò il suo consiglio.