Utente 348XXX
Salve,scrivo perché non riesco a risolvere una questione che ormai mi disturba da qualche tempo,si tratta di disturbi cardiaci.Premetto di essere stato sempre un soggetto ansioso,e di aver fatto sempre attivita' fisica(calcio-bici-nuoto),senza mai avere problemi.Di punto in bianco a circa 20 anni,in seguito ad un periodo prolungato di stress,comincio ad accusare le prime extrasistole(mancanza di battito e successivo battito piu' forte),mi aumentavano in caso di assunzione di alcoolici o quando fumavo o in periodi stressanti.Col passare degli anni,la cosa purtroppo si è evoluta in peggio,con episodi di aritmia veri e propri,legati sempre alle stesse cause,e in piu' ad alcuni movimenti o posizioni,alla digestione ecc.Purtroppo da circa un anno e con cadenza sempre maggiore,ai disturbi iniziali,si aggiunge anche mancanza di respiro lungo e sbandamenti,cosa che puo' durare anche un giorno-due.Questi ultimi sintomi si verificano sia in condizioni di riposo,che delle volte durante l' allenamento(cosa che mi porta a dovermi fermare del tutto),o dopo.Anche le extrasistole si sono 'evolute' per cosi' dire,infatti adesso invece di presentarsi con la 'classica' mancanza di battito,con conseguente battito piu' forte.si presentano quasi come un battito normale,dove pero' sento dei battiti piu' forti e in maniera piu' frequente,anche senza sentire necessariamente il battito mancante.Alcune volte a tutto questo si aggiunge una sensazione di oppressione alla gola.In ogni caso,in alcune situazioni,come durante attacchi allergici,reflusso,oppure forti ansie,o quando annuso odori forti(vernici ecc),il disturbo di questo battito 'strano' si presenta inesorabilmente.Purtroppo non riesco a non innervosirmi,visto che questa cosa mi limita parecchio,e chiaramente le cose peggiorano.Negli anni ho fatto varie visite(ECG,eco-cuore ecc,tiroide,sangue),non è mai risultato nulla di strano,tranne un leggero soffio,normale a detta del medico.Ultima visita fatta lunedi scorso,elettrocardiogramma e visita,senza riscontrare nulla di strano,in effetti i miei sintomi non sono sempre presenti,e alle visite stavo sempre bene.A questo punto potrei fare un holter h 24,ma comunque credo di essermi spiegato abbastanza bene sulla sintomatologia dei miei disturbi.Ultima cosa,soffro anche di pressione bassa,soprattutto d' estate.Credo di aver detto tutto(a voce puo' sfuggire qualcosa,cosi invece no),spero di trovare in un bravo medico qualche risposta per capirne di piu',visto che sono sempre piu' scoraggiato.Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei ha delle banali extrasistoli benigne che sono molto frequenti in soggetti giovani e sani...Non c'è nulla che non va se non la sua scarsa tolleranza al problema. Posso solo consigliarle di evitare i fattori facilitanti o almeno ridurli: il fumo (se fuma), il thè, il caffè, la cioccolata, le bevande gasate, l'alcool e i superalcoolici, droghe.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Dottore,volevo ringraziarla per la risposta,quindi lei dice che non è nulla?!Fumavo,adesso ho ridotto quasi del tutto,se fumo,anche 2-3 sigarette al giorno,le extrasistoli peggiorano di brutto.Per quanto riguarda le difficolta' di respiro lungo che mi vengono ogni tanto cosa mi dice?Comunque sono quasi 3 settimane che non fumo e devo dire che gli episodi degli sbandamenti sono diminuiti.Comunque penso ci sia una correlazione anche con lo stomaco,e con fattori di stress,
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le ripeterò quello che sicuramente le è già stato detto...il fumo è un killer per cuore e vasi, oltre che per l'apparato respiratorio. Ha fatto benissimo a smettere, ma prima che finisca l'effetto deleterio del fumo sul suo organismo ci vogliono anni....
Saluti