Utente 343XXX
Salve dottori, io ho una malformazione venosa dalla nascita alla gamba e una volta all anno faccio un intervento di scleroembolizzazione. Mi è sorto un dubbio leggendo qua e là su internet, ho letto che la trombosi dà come sintomo un dolore acuto al polpaccio. Ebbene io ricordo che 4 anni fa dopo un intervento capitava che quando mi alzavo dal letto mi facesse cosi male il polpaccio come una fitta oppressiva che dovevo sedermi subito. In questi 4 anni ho fatto altri interventi e quel dolore non è tornato, possibile fosse una trombosi?
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
risulta difficile interpretare a distanza un sintomo per di più pregresso.
Ritengo tuttavia che i controlli cui è stata inevitabilmente sottoposta nel corso dei successivi trattamenti avrebbero con ogni probabilità messo in evidenza eventuali segni di trombosi venosa profonda anche pregressa.
[#2] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
L'ho pensato anche io. .successivemante mi sono stati fatti esami come la risonanza magnetica, ecocolordopoler e flebografia..con quale di questi esami sarebbe risultato qualcosa eventualmente? E un altra domanda, anche se credo la risonanza mi sia stata fatta a tutta la gamba, se questi esami mirano a vedere sola lo coscia ad esempio, si vede lo stesso se c è una trombosi? Scusi e grazie