Utente 293XXX
Ripropongo il consulto richiesto qualche giorno fa con gli esiti delle analisi che mi sono stati richiesti nella speranza che un medico possa aiutarmi:
Salve a tutti,
come potete vedere la mia travagliata epopea di peregrinaggi tra specialisti (visibile nelle richieste ai consulti passati) il mio caso è stato abbastanza particolare.
Comunque all'incirca 2 anni fa ho avuto una prostatite (a detta dell'urologo) però gli esami erano tutti negativi (antibiogramma colture spermiogramma eco addome uroflusso ecc ecc) tranne un tampone uretrale positivo enterococco 100.000 ufc a detta del mio medico tale batterio è normalmente presente nel corpo umano. L'urologo mi didede un antibiotico per una decina di giorni e degli integratori da fare per qualche mese anche se gli esami erano negativi (prostatite abatterica?). Comunque i sintomi erano sensazione di dover urinare spesso fastidio alla minzione e qualche volta all'eiaculazione. Da quel momento poi man mano i sintomi sono scomparsi da soli anche bevendo molta acqua ecc ecc. L'unico dubbio che mi è rimasto dopo due anni è come mai lo sperma è cme se non si ricaricasse velocemente come prima e a volte fosse meno e con meno getto di quando non avevo nulla?? una cosa minima ma comunque io la noto... è qualcosa destinato a rimanere così? ci sono dei metodi per recuperarne forza e volume? La pregressa prostatite ha lasciato i suoi segni che rimarranno a vita?
Grazie

P.S. riporto gli esiti degli esami di allora:
ESITI ESAMI ESEGUITI (03/10/12)
Esame del liquido seminale
Volume 3 ml
reazione basica (ph7,5)
fluidificazione normale
viscosità normale
pseudoagglutinazione assente
agglutinazione assente

numero nemaspermi/ml 65 milioni 200 mila
totale nemaspermi eiaculati 195milioni 600 mila

motilità dopo 60'' 60%
con movimenti progressivi: 25%
dopo 120'' dall''emissione 50%
nemaspermi con alterazioni morfologiche 30%
Esame microscopico: qualche leucocito e rari corpi amilacei

Urine
aspetto Limpido
colore giallo paglierino
densita 1015(1010-1030)
ph 5,5
glucosio assente
proteine assenti
c chetonici assenti
emoglobina assente
urobilina assente
pigmenti biliari assenti
nitriti assenti
note: qualche cellula di sfaldamento delle basse vie urinarie, urati amorfi in scarsa quantità.
Spermiocoltura La coltura eseguita nei terreni selettivi ha dato esito negativo
Urinocoltura esito negativo

tampone uretrale
ricerca chlamidia negativa
ricerc micoplasma negativa
ricerca tricomonas negativa
germe isolato: enterococco carica microbica > 100.000 U.f.c./ml (poi c e la lista di antibiotici sensibili ecc. )

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

una prostatite, infiammazione del tessuto prostatico, può determinare variazioni del volume dello sperma, comunque la quantità che lei ha emesso per l'esame seminale è assolutamente normale.
Il volume dipende anche dalla durata della stimolazione sessuale e dalla frequenza delle eiaculazioni. Credo lei possa stare tranquillo
cari saluti