Utente 348XXX
Buonasera dottori. Vi spiego la mia esperienza per quanto riguarda le extrasistole. Dagli inizi di gennaio soffro di ansia e attacchi di panico, anche se questi ultimi li ho da circa 5 anni e non frequentissimi. Li ho avuti per circa tre: mesi, gennaio, febbraio e marzo, adesso sono scomparsi ma continuo ad essere ansiosa. A febbraio ho avuto delle extrasistole, cosa che non mi era mai capitata, 7 giorni esatti prima del ciclo che sono scomparse non appena mi è passato. Queste però erano di un solo tipo: due battiti veloci e una pausa, poi torna regolarissimo. Ne ho avute circa 5-6 proprio la sera prima che arrivasse il ciclo con alcune vampate di calore. Non le ho avute più per più di 10 giorni. Verso il 10 marzo ricompaiono, ma cambiano forma. Spesso sento un solo colpo più forte, come un colpo dall'interno verso l'esterno, alcune sono due battiti ravvicinati veloci e altre volte invece un battito più forte e pausa, ma questo è raro. Ho fatto l'elettrocardiogramma di due minuti, nei limiti della norma a causa della tachicardia perché nero agitatissima. Tremavo, piangevo, avevo paura! Ho fatto anche Holter dinamico 24 H e sono risultate 51 battiti ventricolari SINGOLI, e basta. Questo mi è sembrato strano, perché io in quella giornata ne ho sentite solo 7, buh. Adesso, però, sono diminuite. Almeno io ne sento fra 4-8 al giorno, senza nessun sintomo. Un particolare che devo scriverVi riguarda il mio stomaco: ho frequenti eruttazioni e acidità che compaiono non appena apro gli occhi la mattina. Questo è dovuto alla mia ansia? E l'ansia mi può provocare queste extrasistole VENTRICOLARI? Aspetto una vostra risposta con ANSIA.
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le extrasistoli sono frequenti nei soggetti sani e in questi casi vengono definite benigne e così sembrano essere anche nel suo caso. Il suo vero problema, però non sono le extrasistoli,ma la sua ansia che le rende poco tollerabili. Per questo deve rivolgersi ad uno psicologo (se non lo stà già facendo).
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dr. Rillo,
ho dimenticato comunque di scrivere che ho 17 anni e mezzo, non fumo e non bevo, ho sempre praticato attività fisica: 7 anni di danza, e negli ultimi 5 mesi ho fatto fit&boxe e bodybuilding. Volevo riprendere con i pesi, ma queste extrasistole mi hanno messo non poca paura. Ho fatto anche un emocromo consigliato dalla cardiologa per la tiroide, risultato perfetto tranne un'alterazione nei linfociti perché "un'infezione in corso". Stasera porterò il risultato al cardiologo.

Ha perfettamente ragione sulla mia ansia, a breve infatti andrò da uno psicologo.
Quindi questi colpetti che ogni tanto sento (proprio ieri solo 5 in tutta la giornata) sono innocui e non pericolosi? E, soprattutto, potrei ritornare ad intraprendere la mia passione di andare in palestra serenamente come una volta?

Scusi, so che Le ho fatto troppe domande, ma è una cosa nuova per me e spero che Lei possa giustificarle per la mia preoccupazione data un'età come la mia.

Grazie davvero di cuore per la Sua risposta, ne attendo un' ultimissima.

Cristina.